Bova Marina, Villa Liberty Malgeri alla conquista del Fai

A comunicarlo il presidente dell’associazione culturale “Le Muse”, Giuseppe Livoti. Si tratta della prima dimora storica rientrata nel Progetto Casa Reale in partenariato con Melito tv

La Villa Liberty Malgeri di Bova Marina candidata al Fai. A comunicarlo  il presidente dell’associazione culturale “Le Muse”, Giuseppe Livoti .

“Davvero i beni culturali nella nostra città e provincia- dichiara Livoti- devono iniziare a subire una profonda trasformazione e Villa Malgeri è stata la prima dimora storica che è rientrata nel Progetto Casa Reale in partenariato con Melito tv, grazie a una vera e propria catalogazione televisiva, mostrandone bellezze e difficoltà nel mantenimento dei beni.Il merito grazie all’interessamento, attenzione e volontà di una delle due proprietarie la signora Marinella Malgeri, imprenditrice e docente che si è dedicata nel tempo, alla valorizzazione del bene che ha subito importanti restauri nella sua facciata con gli eclettici decori, così come sono ritornati a nuova vita gli interni che riportano a nuova vita anche, per gli oggetti conservati e riorganizzati, la storia imprenditoriale della famiglia che tra l’altro si distingue per la copiosa produzione di essenza del bergamotto dell’area ionica reggina”.

La scorsa estate presso il sontuoso Giardino del Palazzo alla presenza del sindaco di Bova Marina Saverio Zavettieri, della vice presidente Muse Francesca d’Agostino e dei soci Muse, era avvenuta la consegna di una targa informativa, oggi posta sulla facciata, all’interno di un progetto di lettura storico-artistica sulle Dimore storiche calabresi.

Una pannellonistica dal valore turistico per un percorso, che vuole essere un invito alla conoscenza di aspetti architettonici e decorativi che diano un’identità ritrovata sui territori e sulle principali realtà che riconducono all’identificazione di stili e andamento di gusto dal 1700 alla prima metà del 1900. 

Marinella Malgeri sostiene come tale idea di valorizzazione sia nata per tramandare alle nuove generazioni l’andamento di gusto e la sensibilità di edifici importanti non storicamente riconosciuti, motivo per il quale ha deciso di aderire alla vera e propria mappatura fatta con un primo step nell’ambito di Casa Reale, documentario realizzato in 12 puntate, grazie all’impegno dell’ing. Bruno Taverna. 

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Livoti, inoltre, afferma come "Palazzo Malgeri si trova ubicato su Corso Umberto 1, via importante nel centro di Bova Marina. Fu costruito, quale residenza di Antonino Malgeri su sua idea progettuale ed oggi abitata dalle eredi", ma su richiesta visitabile dal pubblico proprio per mostrarne raffinatezza e gusto eclettico.
 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Dopo Italo sui binari di Reggio arriva anche il Frecciarossa: il plauso del presidente Santelli

  • Turismo e alta velocità in Calabria, Italo arriva Reggio: ecco gli orari dal 14 giugno

  • Riemergono da acque Stretto i fasti di Reggio, trovata ancora a 154 metri di profondità

  • Movida, assembramenti e rischio Covid: il questore chiude un bar del centro per 5 giorni

  • Studiato dai medici del Gom un tassello importante nella lotta contro il Coronavirus

  • "Fase due", lo sfogo di un'imprenditrice: "Vorrei investire ma non me lo fanno fare"

Torna su
ReggioToday è in caricamento