Ance, il reggino Siclari eletto presidente del Comitato per il Mezzogiorno e isole

Siclari, 47 anni, è imprenditore di seconda generazione, alla guida di un'impresa attiva sia nell'ambito dei lavori pubblici che in quelli privati. Nei giorni scorsi ha denunciato i suoi estorsori nell'operazione "Helianthus"

Francesco Siclari

Francesco Siclari è stato eletto oggi presidente del Comitato per il Mezzogiorno e le isole dell'Ance, organo associativo che ha il compito di individuare strategie per lo sviluppo dell'industria delle costruzioni al Sud. 

Siclari, 47 anni, reggino, è imprenditore di seconda generazione, alla guida di un'impresa attiva sia nell'ambito dei lavori pubblici che in quelli privati. Variegata e completa l'esperienza associativa: è stato presidente dei Giovani Ance Calabria e attualmente è presidente di Ance Reggio Calabria.

Siclari nel ringraziare i colleghi imprenditori per la fiducia, ha sottolineato di credere fortemente nel lavoro di squadra. "In questo momento difficile per le imprese del Mezzogiorno - ha sottolineato il neo presidente - dedicherò il massimo impegno affinché l'industria delle costruzioni al Sud sia la protagonista di una nuova stagione di crescita e sviluppo nella legalità".

Il neo presidente Siclari è tra gli imprenditori che hanno denunciato le estorsioni nell'ambito dell'operazione "Helianthus", condotta dalla Squadra Mobile e dalla Dda di Reggio Calabria contro la potente 'ndrina dei Labate "Ti Mangiu" del quartiere Gebbione.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • E' il giorno del dolore, lacrime e applausi al funerale di Carlo: "Ha amato la vita fino all'ultimo"

  • Rissa al Burger King sul corso Garibaldi, calci e pugni tra i tavolini dell'ex teatro Siracusa

  • Scacco alla potente 'ndrina degli Alvaro, arrestati boss e politici: i nomi

  • Creazzo e la moglie nei carabinieri: "All'inizio Rambo e lei non pareggiavano"

  • La massoneria deviata era la "lavanderia" dei profitti illeciti della cosca Alvaro

  • L'impresa non è mafiosa, restituiti beni mobili e immobili sequestrati al proprietario

Torna su
ReggioToday è in caricamento