Assistenza scolastica, Marziale: "Quanto fatto dal Comune di Villa dovrebbe essere la prassi"

Il garante regionale per l'infanzia e l'adolescenza, invita tutti i genitori dei bambini disabili a voler segnalare gli istituti scolastici che non garantiscono il sostengno dovuto

Antonio Marziale

Dopo l'annuncio degli assessori del comune villese, Porpiglia e Richici, che sarà garantito entro l'inizio dell'anno scolastico il servizio di assistenza specialistica in favore degli alunni diversamente abili, arriva il plauso del garante regionale per l'infanzia e l'adolescenza.  “Ringrazio l’amministrazione comunale di Villa San Giovanni, guidata dal sindaco Giovanni Siclari, per avere inteso comunicare al mio ufficio che i bambini disabili avranno, dall’1 ottobre prossimo e per tutta la durata dell’anno scolastico, l’assistenza loro dovuta. Ciò dovrebbe costituire una prassi consolidata, purtroppo però così non è in troppe parti del nostro territorio”. 

Lo dichiara il sociologo Antonio Marziale, garante per l’infanzia e l’adolescenza della Regione Calabria, che aggiunge: “Ho trascorso l’intera estate sollecitando gli attori istituzionali, ossia le amministrazioni comunali, ad occuparsi dei bambini disabili per tempo, già da maggio/giugno, e non attendere la fine dell’estate per attivare le procedure previste. Così come - continua il garante - ho chiesto ai prefetti di tutte e cinque le province di monitorare la situazione e impedire che questi piccolini debbano rimanere a casa”.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

“La scuola è un’agenzia aggregante e inclusiva per ogni bambino, soprattutto per quelli aventi diritto ad assistenza - evidenzia Marziale - pertanto a nessuno è dato di impedire che ciò avvenga. Chi, per una ragione o per un’altra, impedisce che ciò avvenga si assume una responsabilità enorme, che non può e non deve continuare a passare inosservata. Invito - conclude il garante - i genitori dei bambini disabili a voler segnalare eventuali e scongiurabili impedimenti all’indirizzo e-mail garanteinfanzia@consrc.it perché un diritto negato ad un bambino bisognoso lede non soltanto lui, bensì alla società in cui vive. Basta nutrirsi di belle parole e slogan ad effetto”.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Dopo Italo sui binari di Reggio arriva anche il Frecciarossa: il plauso del presidente Santelli

  • Turismo e alta velocità in Calabria, Italo arriva Reggio: ecco gli orari dal 14 giugno

  • Incidente nel veronese, perde la vita giovane di Rosarno: in gravi condizioni una 20enne

  • Riemergono da acque Stretto i fasti di Reggio, trovata ancora a 154 metri di profondità

  • Covid tra contagi e polemiche social, il sindaco Suraci rassicura e passa all'attacco

  • Studiato dai medici del Gom un tassello importante nella lotta contro il Coronavirus

Torna su
ReggioToday è in caricamento