Brancaleone, barca con 41 migranti soccorsa al largo dalla Guardia costiera

Sull'imbarcazione anche quattro donne e cinque minori tra cui due bimbi di sei anni. Sono di nazionalità irachena e iraniana. Fermati due presunti scafisti ucraini

L'imbarcazione (foto Ansa)

Nuovo sbarco in provincia di Reggio Calabria. Quarantuno migranti, quattro donne e cinque minori tra cui due bambini di sei anni, di nazionalità irachena e iraniana, sono stati intercettati e soccorsi dalla Guardia costiera al largo di Brancaleone.

I migranti sono arrivati sulle coste calabresi a bordo di una barca a vela di una quindicina di metri,  bloccata dai militari della Guardia costiera a poche decine di metri dalla riva. Subito dopo lo sbarco, i carabinieri di Bianco e gli agenti del commissariato di Siderno hanno posto in stato di fermo due cittadini ucraini ritenuti i presunti scafisti.

Nel corso della notte i 41 migranti sono stati trasferiti a Roccella Ionica in un centro di prima accoglienza, messo a disposizione dal Comune e gestito dalla Protezione civile.

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Bologna, partita di calcio finisce in rissa: arrestati tre reggini e due catanzaresi

  • Il gelatiere Marcianò e sua maestà il bergamotto vincitori assoluti della MAG Gelato Challenge

  • Festa al Castello Aragonese, a Palazzo San Giorgio arrivano i carabinieri

  • Incidente sul raccordo autostradale, coinvolte due auto: traffico paralizzato

  • Carcere di Arghillà, sei ispettori per quasi 400 detenuti: la denuncia di Uilpa

  • Scoperto piccolo bunker con droga, armi e soldi "sporchi": 45enne finisce in manette

Torna su
ReggioToday è in caricamento