Il Comune di Africo sciolto per infiltrazioni mafiose: in arrivo i commissari prefettizi

La decisione è stata deliberata dal Consiglio dei ministri su proposta del ministro dell’Interno Luciana Lamorgese. Il Comune era guidato dal sindaco Bruzzaniti. Decadono tutti gli organi elettivi

Il municipio di Africo

Il Comune di Africo è stato sciolto per mafia. La decisione è stata presa dal Consiglio dei ministri, su proposta del ministro dell’Interno Luciana Lamorgese, dopo "accertati condizionamenti da parte delle locali organizzazioni criminali". Il Comune era guidato dal sindaco Francesco Bruzzaniti, eletto nel 2016 a capo di una lista civica. Per effetto della decisione decadono tutti gli organi elettivi e l’amministrazione sarà affidata a una commissione straordinaria.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Maxi truffa all’Inps, false assunzioni per ottenere indennità: 458 denunce a San Luca

  • Sant’Anna di Seminara, ricercato per furto d'auto: catturato dai carabinieri

  • Stuprata dal branco a 13 anni, costretta a fuggire al Nord per ricominciare a vivere

  • Pedone travolto sul viale Messina, trovata pirata della strada: è una donna di 90 anni

  • Incidente frontale tra due auto sulla Gallico-Gambarie: tre feriti

  • Blitz dei vigili urbani in un negozio cinese: sequestrati 2300 articoli natalizi pericolosi

Torna su
ReggioToday è in caricamento