Il Comune di Africo sciolto per infiltrazioni mafiose: in arrivo i commissari prefettizi

La decisione è stata deliberata dal Consiglio dei ministri su proposta del ministro dell’Interno Luciana Lamorgese. Il Comune era guidato dal sindaco Bruzzaniti. Decadono tutti gli organi elettivi

Il municipio di Africo

Il Comune di Africo è stato sciolto per mafia. La decisione è stata presa dal Consiglio dei ministri, su proposta del ministro dell’Interno Luciana Lamorgese, dopo "accertati condizionamenti da parte delle locali organizzazioni criminali". Il Comune era guidato dal sindaco Francesco Bruzzaniti, eletto nel 2016 a capo di una lista civica. Per effetto della decisione decadono tutti gli organi elettivi e l’amministrazione sarà affidata a una commissione straordinaria.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Si nascondevano in Germania per sfuggire alla legge, un reggino fra i due italiani estradati

  • "Mandamento jonico", l'ex sindaco di Roghudi Lorenzo Stelitano ritorna in libertà

  • Festa di Madonna, la processione non si farà: la Sacra Effigie sarà esposta in Cattedrale

  • Incendiata l'auto di un imprenditore, la solidarietà di Confindustria e Ance Reggio

  • Rocco Santo Filippone: il mediatore "un passo sotto Dio" nella gerarchia mafiosa

  • Trovato morto a Roma Rocco Panetta: il giovane gioiosano scomparso a giugno

Torna su
ReggioToday è in caricamento