Minibus in fiamme e attimi di paura: disavventura per dei tifosi della Reggina

I sostenitori amaranto, dopo aver seguito la squadra a Teramo, stavano rientrando in città a bordo di un bus. La vettura ha preso fuoco all'altezza di Lamezia in un'area di servizio

Le due vetture coinvolte

Seguire appassionatamente la Reggina, di questi tempi, regala emozioni non indifferenti. Il pubblico del Granillo è sempre numeroso e pronto ad incitare i proprio beniamini. La capolista del girone C di Serie C anche in trasferta è spesso seguita da molti sostenitori amaranto. Nell'ultima partita, giocata e vinta a Teramo, alcuni di loro hanno vissuto momenti di paura, causa un incendio al bus che li stava riportando a Reggio.

I vigili del fuoco di Catanzaro, nello specifico una squadra del distaccamento di Lamezia Terme, hanno prontamente spento delle fiamme divampate sull'autostrada proprio all'altezza della zona di competenza dei pompieri in questione. A prendere fuoco, intorno alle 2 di notte sono stati un minibus a 9 posti e una Fiat Doblò, entrambe vicine ad una colonnina di benzina. Parcheggiate in un'area di servizio, le vetture fortunatamente erano prive di passeggeri al momento dell'incendio. I tifosi della Reggina, in viaggio per ritornare in città, si erano fermati per una sosta poco tempo prima.  Partito dal motore del minibus, il fuoco ha raggiunto il resto del veicolo coinvolgendo una macchina nelle vicinanze. 

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Carabinieri, polizia stradale e anas si sono precipitati sul luogo dell'accaduto per i dovuti accertamenti, andando a concludere che la causa accidentale sembra essere la più plausibile. Pericolo scampato e solo grande spavento, dunque, per i tifosi amaranto e i presenti nell'area di servizio.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Fiamme gialle rompono una "Catena di Sant'Antonio" truffaldina: scatta sequestro

  • Movida, assembramenti e rischio Covid: il questore chiude un bar del centro per 5 giorni

  • La "scuola mafiosa" di Peppe Crisalli al figlio: "Quando si picchia, si picchia subito"

  • Sigilli della Squadra mobile a bar e aziende riconducibili alle cosche Rosmini e Zindato

  • "Cemetery boss", i nomi degli arrestati: c'è anche il dirigente dei servizi cimiteriali

  • Le mani della 'ndrangheta sul cimitero di Modena e sugli appalti edili in città

Torna su
ReggioToday è in caricamento