Maxi incendio divampa nel deposito del negozio Toys Center di via De Nava

Vigili del fuoco in azione per circoscrivere e confinare il rogo che ha interessato parzialmente anche i locali di un'officina adiacente. Forse a innescare le fiamme un cortocircuito elettrico

I locali colpiti dalle fiamne

Un incendio è divampato all'interno del deposito, interrato, del noto negozio di giocattoli Toys Center di via De Nava e pare abbia interessato, solo parzialmente, anche i locali di un'autofficina adiacente. Sul posto l'intervento di due squadre dei vigili del fuoco.

Quattordici uomini del Comando provinciale, coordinati dal capo sezione, stanno lottando contro le fiamme per circoscrivere e confinare l'incendio ai soli locali in cui si è sviluppato, in modo da evitare che si propaghi all'area vendita sovrastante, al resto dell'officina e agli edifici vicini.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

I pompieri sono impegnati con due autopompe serbatoio, supportate da un'autobotte e dal carro bombole, necessario ad apportare la riserva d'aria ai vigili che sono in azione, avvolti da una coltre di fumo. Sul luogo presenti anche i carabinieri, gli agenti della polizia e i militari della guardia di finanza per i rilievi del caso. Secondo le prime ricostruzioni sembrerebbe che a innescare l'incendio, nel noto negozio di giocattoli, sia stato un cortocircuito.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Dopo Italo sui binari di Reggio arriva anche il Frecciarossa: il plauso del presidente Santelli

  • Fiamme gialle rompono una "Catena di Sant'Antonio" truffaldina: scatta sequestro

  • Riemergono da acque Stretto i fasti di Reggio, trovata ancora a 154 metri di profondità

  • Movida, assembramenti e rischio Covid: il questore chiude un bar del centro per 5 giorni

  • Sigilli della Squadra mobile a bar e aziende riconducibili alle cosche Rosmini e Zindato

  • La "scuola mafiosa" di Peppe Crisalli al figlio: "Quando si picchia, si picchia subito"

Torna su
ReggioToday è in caricamento