Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

"Noi vogliamo Reggio pulita", sit-in di Libera davanti al Consiglio regionale |VIDEO

Manifestazione pacifica per risolvere nell'immediato l'emergenza rifiuti che attanaglia la città. Don Stamile, referente di Libera Calabria, ricevuto dal capo di gabinetto del presidente del Consiglio regionale

 

"Noi vogliamo Reggio pulita", è questo quello che associazioni, imprenditori e semplici cittadini hanno chiesto alla Regione Calabria durante il sit-in pacifico che si è svolto sulle scalinate di palazzo Campanella.

Soluzioni immediate, dunque, ad un'emergenza rifiuti, insostenibile, che attanaglia la città in una preoccupante morsa igienico-sanitaria. 

La manifestazione, promossa da Libera, Libera di Reggio Calabria, la rete di ReggioliberaReggio e Libera Calabria, si è svolta in concomitanza con la seduta del Consiglio regionale, convocata dal presidente Domenico Tallini. 

Tra le richieste fatte alla Regione, quella che la città possa avere un tasso più alto di conferimento di rifiuti negli impianti per consentire la raccolta. Domani, tra l'altro, scade la concessione per il trattamento di rifiuti organici da raccolta differenziata nell'impianto privato di Vazzano, in provincia di Vibo Valentia.

"Abbiamo rappresentato al capo di gabinetto del presidente del consiglio regionale - ha affermato don Ennio Stamile, referente di Libera Calabria, a conclusione dell'incontro - le varie problematiche che in questo momento la città di Reggio sta vivendo, i rifiuti e il problema della recrudescenza degli attentati nei confronti di chi esercita nelle attività commerciali".

Da parte loro, conclude il rappresentante di Libera "c'è stato un preciso impegno, di rappresentare tutti questi interessi alla giunta regionale della Calabria". I manifestanti si sono poi spostati in piazza Italia, per essere ricevuti anche dal sindaco Giuseppe Falcomatà.
 

Potrebbe Interessarti

Torna su
ReggioToday è in caricamento