Caso Miramare, l'ex assessore Marcianò: "Sono una persona pulita e non mi sento un'ingenua"

La giuslavorista reggina affida i suoi pensieri a Facebook e sul proprio profilo commenta i motivi della condanna per abuso d’ufficio

Angela Marcianò (foto Adriana Sapone)

"Credo nella Giustizia, perché ha sempre guidato ogni mio passo anche nelle molteplici denunce che pochi, per convenienza o scaltrezza o peggio per 'finto' amore della legalità, avrebbero fatto". L’ex assessore comunale ai lavori pubblici Angela Marcianò affida i suoi pensieri a Facebook e con un post pubblicato questa mattina sul proprio profilo commenta i motivi della condanna per abuso d’ufficio nel caso Miramare. 

La nota giuslavorista reggina afferma di credere "anche nella libertà di manifestazione del pensiero e rispetto l’opinione di tutti, pur non condividendo le 'provocazioni' di quella stampa che, in passato, ha apprezzato il mio agire amministrativo, dando voce alle mie diverse e note battaglie di legalità, condotte quotidianamente in assoluta solitudine. Io sarò coerente fino alla morte.Mai pentirsi di aver fatto il proprio dovere".

L'ex assessore sottolinea soprattutto di non sentirsi "un’ingenua come qualcuno mi ha definito. Mi sento una persona 'pulita' come tutti i ragazzi universitari, ai quali mi sforzo ogni giorno, con totale dedizione, di insegnare qualcosa. La purezza dei valori che si perseguono si può insegnare solo con il coraggio dell’esempio! La gente per questo mi vuole bene e non ha mai smesso di farlo".

La docente universitaria si rivolge poi a quanti non hanno mai smesso di starle vicino: "Amici miei non vi scoraggiate, non smettete di credere in una società migliore, continuate a denunciare! Ripeto, io lo farò sempre finché avrò vita. Non ha prezzo guardare in faccia il proprio figlio e sapere che tra qualche anno potrà essere fiero di una mamma libera e onesta, che neppure nei momenti più bui, si è venduta per niente ed a nessuno. Schiena dritta e testa alta!". 

Intanto, in vista delle prossime elezioni comunali, la lista civica Rinascita Reggina, associazioni e semplici cittadini, sono in fermento, prontissimi a sostenere la corsa di Angela Marcianò alla carica di primo cittadino. Rimane l'interrogativo e la decisione finale dell'ex assessore: accetterà di scendere in campo per la sua Reggio?

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Il gelatiere Marcianò e sua maestà il bergamotto vincitori assoluti della MAG Gelato Challenge

  • Festa al Castello Aragonese, a Palazzo San Giorgio arrivano i carabinieri

  • Tragedia a Oppido Mamertina: anziano scomparso, ritrovato morto dai vigili del fuoco

  • Raccolta rifiuti, chiusura impianti di Vazzano e Rende: il servizio subirà rallentamenti

  • Incidente sul raccordo autostradale, coinvolte due auto: traffico paralizzato

  • Carcere di Arghillà, sei ispettori per quasi 400 detenuti: la denuncia di Uilpa

Torna su
ReggioToday è in caricamento