Per il Gip di Milano i vertici della cosca erano i "padroni" di un hotel a Finale Ligure

In manette nel blitz scattato all'alba di oggi sarebbe finito anche Alfonso Pio, 52 anni, figlio di Domenico Pio che gli inquirenti ritengono essere il boss della "famiglia" di Desio

I controlli della Polizia Postale sono stati determinanti

Fra le persone tratte in arresto dalla polizia postale milanese, su delega della Direzione distrettuale antimafia meneghina, ci sarebbe anche Alfonso Pio.

Il 52 anni figlio di Domenico Pio: ritenuto dagli inquirenti il boss del clan della ‘ndrangheta di Desio arrestato nella maxi inchiesta “Infinito” del 2010, sarebbe diventato il “padrone” dell’Hotel del Golfo di Finale Ligure. Lo si legge nell’ordinanza firmata dal gip di Milano Guido Salvini, con cui è stato arrestato assieme ad altri 3. 

Alfonso Pio avrebbe anche imposto che la sua compagna “soggiornasse gratuitamente in una suite a lei riservata”. L’ indagine è stata condotta dalla polizia postale. 

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Ad Alfonso Pio viene contestata pure un’estorsione aggravata dal metodo mafioso perché, con un altro degli arrestati, Omar Petrocca, “con minacce” avrebbe costretto i soci della Confort Hotels & Resorts srl, “società proprietaria dell’Hotel del Golfo”, a consegnare allo stesso Petrocca “i certificati cartacei attestanti la titolarità delle quote della società”. E ciò per “ottenere il controllo di quest’ultima, senza dar seguito al contratto preliminare di vendita delle medesime quote già stipulato” con un altro socio.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Si nascondevano in Germania per sfuggire alla legge, un reggino fra i due italiani estradati

  • "Mandamento jonico", l'ex sindaco di Roghudi Lorenzo Stelitano ritorna in libertà

  • "Ndrangheta stragista", Lombardo avvia la requisitoria: "Aspettiamo verità da 819 milioni di secondi"

  • Incendiata l'auto di un imprenditore, la solidarietà di Confindustria e Ance Reggio

  • Aeroporto dello Stretto, da oggi riprendono i voli di Alitalia da Reggio per Roma e Milano

  • Trovato morto a Roma Rocco Panetta: il giovane gioiosano scomparso a giugno

Torna su
ReggioToday è in caricamento