Firma a palazzo Alvaro fra la MetroCity e la Deputazione di storia patria per la Calabria

Il protocollo si pone come obiettivo, realizzare progetti di valorizzazione attraverso l’organizzazione e la promozione di eventi socio culturali, politici, economici e religiosi

Palazzo Alvaro

La sala biblioteca di palazzo Alvaro, ha ospitato il protocollo d’intesa, fra la Città Metropolitana e la Deputazione di storia patria per la Calabria.

Il sindaco metropolitano Giuseppe Falcomatà ed il presidente dell’istituto di promozione storica Giuseppe Caridi, hanno firmato il documento che si pone come obiettivo, realizzare progetti di valorizzazione del territorio mediante l’organizzazione e la promozione di eventi di rilevanza socio culturale, politica, economica e religiosa.

"Cristallizziamo un percorso di collaborazione, sinergia e valorizzazione del nostro territorio storico, artistico e culturale - ha ribadito il sindaco - che si è già avviato da tempo. Palazzo Alvaro sarà ancora di più la casa della cultura e delle associazioni.

Uno degli elementi inserito in questo protocollo d’intesa, infatti, è che venga riconosciuto uno spazio di Palazzo Alvaro quale sede di Deputazione di storia patria per la Calabria, un luogo che possa favorire il dialogo. Un percorso, insomma, che possa valorizzare il nostro patrimonio culturale incrementando, inoltre, le ricchezze libraie e documentali".

Tra i punti del protocollo, il voler incrementare il patrimonio librario e documentale nonché l’archivio storico della Deputazione di Storia Patria per la Calabria in modo da creare una Biblioteca Metropolitana secondo le regole di catalogazione dell’Istituto Centrale per il Catalogo Unico (ICCU), ed il cui materiale sarà messo a disposizione di tutti gli studiosi e di ogni cittadino.

Occorre sottolineare, inoltre, che il protocollo ha tra i suoi punti cardine, il voler creare i presupposti logistici e funzionali per la digitalizzazione delle opere storiche di maggior pregio che consenta una fruizione a distanza o da remoto.

"Ogni viaggio – ha concluso Falcomatà - inizia con un primo passo. Il consolidare reciproci impegni presi dall’Amministrazione metropolitana e dalla Deputazione di storia patria per la Calabria è, a mio avviso, un momento al quale dover dare valore, un impegno di un percorso in cammino dalla stessa parte; la convinzione e la consapevolezza che, al netto delle contingenze quotidiane ed attuali e dei problemi che occupano grande parte del nostro impegno, ogni battaglia per la crescita della nostra città è una battaglia culturale".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • E' il giorno del dolore, lacrime e applausi al funerale di Carlo: "Ha amato la vita fino all'ultimo"

  • Rissa al Burger King sul corso Garibaldi, calci e pugni tra i tavolini dell'ex teatro Siracusa

  • Scacco alla potente 'ndrina degli Alvaro, arrestati boss e politici: i nomi

  • Creazzo e la moglie nei carabinieri: "All'inizio Rambo e lei non pareggiavano"

  • La massoneria deviata era la "lavanderia" dei profitti illeciti della cosca Alvaro

  • L'impresa non è mafiosa, restituiti beni mobili e immobili sequestrati al proprietario

Torna su
ReggioToday è in caricamento