Sorvegliato speciale reggino arrestato a Messina dalla polizia

Il pregiudicato Cosimo Alvaro dopo la sentenza della Corte di Appello dovrà espiare una pena di tre anni per i reati di turbata libertà degli incanti ed estorsione

La squadra mobile peloritana ha arrestato ieri Cosimo Alvaro, originario di Sinopoli, 55 anni, pregiudicato, sottoposto alla misura di prevenzione della sorveglianza speciale con obbligo di soggiorno nel comune di Messina.

L’uomo, destinatario del provvedimento, emesso l’11 settembre scorso dalla Procura generale presso la Corte di Appello reggina, deve espiare un residuo pena di 3 anni, uh mese e 25 giorni di reclusione, perchè ritenuto colpevole dei reati di turbata libertà degli incanti ed estorsione, commessi tra la fine del 2007 e i primi mesi del 2008 a Reggio Calabria. Alvaro è stato trasferito presso la casa circondariale.

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Rissa nella serata finale di Festa Madonna: diverse persone finiscono in Questura

  • Assistenti educativi in protesta, Nucera: "Il servizio partirà dopo la prima settimana di ottobre"

  • Prende forma la Polisportiva Giulio Campagna, società pronta a durare nel tempo

  • Brancaleone, incidente tra auto e pulmino: un morto e due feriti

  • Albero si spezza in via Sbarre Inferiori e finisce su due auto

  • Fiera di Penitmele, la municipale sequestra oltre 600 pezzi di merce contraffatta

Torna su
ReggioToday è in caricamento