"Vicini alla famiglia Candido": il cordoglio dei lavoratori del comando dei vigili del fuoco

Il messaggio delle segreterie e dei coordinamenti territoriali di Reggio Calabria dopo l'immane tragedia avvenuta ad Alessandria

Il picchetto dei vigili del fuoco all'esterno del Comando

Una nuova tragedia ha colpito, ancora una volta, il corpo nazionale dei vigili del fuoco. L’attentato di ieri notte ad Alessandria, ha spezzato le vite di tre giovani colleghi portando sgomento e tristezza in tutta la nazione.

"Sul comando di Reggio Calabria - affermano le segreterie territoriali Fp Cgil Vvf, Fns Cisl Vvf, Uil Pa Vvf, Confsal Vvf e Conapo -  piomba inesorabilmente la spada di Damocle scuotendo tutti profondamente, perché uno di loro, Nino Candido, oltre ad essere reggino di nascita, era figlio di Angelo, capo reparto in forza al nostro comando, con il quale abbiamo condiviso una vita a servizio degli altri e la gioia di vedere realizzato il sogno di Nino, con l’indossare la stessa divisa del papà".

Davanti ad un evento così tragico, in segno di cordoglio, uniti e compatti, "tutti i lavoratori del comando provinciale dei vigili del fuoco di Reggio Calabria, si stringono in mesto e rispettoso silenzio attorno alla famiglia".
 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • "Quando a vincere è la morte", il pensiero di un angelo del 118 dopo l'incidente nel rione Modena

  • A Reggio piange pure il cielo, lacrime e cuori spezzati al funerale di Walter: "Non si può morire così"

  • "Un ragazzo con il sorriso rivolto al sole e alla vita", il ricordo di Reggio Calabria Basket in Carrozzina

  • Londra, in ospedale con un dolore alla gamba: reggina muore dopo essere stata dimessa

  • Incidente nel rione Modena, scontro auto-moto: morto giovane centauro

  • Reggio si mobilita per la giovane morta a Londra, raccolta fondi per il rimpatrio della salma

Torna su
ReggioToday è in caricamento