E' nato a Bianco il “Vinum Reginum”, il consorzio per la valorizzazione dei vini

Il nome scelto è quello che appare nelle antiche anfore utilizzate per trasferire il vino dalla Magna Grecia fino alla città di Roma. Domenico Ielasi eletto presidente dai 30 produttori

I produttori con il presidente Tramontana

E’ nato a Bianco il “Vinum Reginum”. Il consorzio dei vini di Reggio Calabria, che si è  costituito ieri nel Museo del Vino di Bianco, raggruppa trenta produttori inseriti nei sistemi di controllo DO e IG del territorio metropolitano. “Con la nascita di questo consorzio – ha dichiarato il presidente della Camera di commercio di Reggio Calabria Antonino Tramontana – si aprono nuovi e importanti scenari per la tutela e la valorizzazione della produzione vitivinicola di eccellenza del nostro territorio e, soprattutto, si concretizza la volontà di collaborare e di lavorare in maniera sinergica da parte dei produttori che, durante tutta la fase che ha preceduto la costituzione del consorzio, hanno sempre dimostrato unità di intenti e forte spirito di coesione". 

La costituzione del consorzio è stata promossa dalla Camera reggina: "ci siamo impegnati - afferma il presidente Tramontana - a facilitare i contatti e il dialogo e a coordinare riunioni ed incontri durante tutto il percorso che ha condotto a questo soddisfacente risultato. Abbiamo ricevuto anche apprezzamenti e il sostegno del Dipartimento agricoltura e risorse agroalimentari della Regione Calabria, pronto a supportare la promozione dei vini reggini attraverso i consorzi tra imprese”.

Il nome scelto dai produttori è quello che appare nelle antiche anfore utilizzate per trasferire il vino dall’area della Magna Grecia fino alla città di Roma e testimonia la storicità ed il legame di questa produzione con il territorio. Nel corso dell’assemblea di costituzione del consorzio è stato eletto anche il direttivo in rappresentanza dei nove vini a DO e IG prodotti nella Città metropolitana ed all’unanimità è stato eletto presidente del consorzio il dott. Domenico Ielasi, produttore di vino Greco di Bianco a DO.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Il passo successivo sarà l’ottenimento del riconoscimento da parte del ministero delle politiche agricole, alimentari, forestali e del turismo, per lo svolgimento delle funzioni di tutela e valorizzazione riconosciute dalla legge n. 238/2016 e dalla vigente normativa, ma già gli operatori sono pronti a lavorare insieme per salvaguardare il prodotto e promuoverne la commercializzazione nei mercati nazionali ed internazionali.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Dopo Italo sui binari di Reggio arriva anche il Frecciarossa: il plauso del presidente Santelli

  • Turismo e alta velocità in Calabria, Italo arriva Reggio: ecco gli orari dal 14 giugno

  • Incidente nel veronese, perde la vita giovane di Rosarno: in gravi condizioni una 20enne

  • Riemergono da acque Stretto i fasti di Reggio, trovata ancora a 154 metri di profondità

  • Covid tra contagi e polemiche social, il sindaco Suraci rassicura e passa all'attacco

  • Studiato dai medici del Gom un tassello importante nella lotta contro il Coronavirus

Torna su
ReggioToday è in caricamento