Aeroporto, Castorina replica alla Cisl: "Metrocity non ha responsabilità sullo scalo"

Dopo la nota dei sindacalisti Perrone e Giordano sulla visione miope di Regione e Metrocity, arriva la risposta del delegato metropolitano al bilancio

"La Città metropolitana, dopo aver evitato, con un ingente intervento economico, la chiusura del Tito Minniti, ha ampiamente fatto la sua parte per cercare di movimentare il flusso di viaggiatori e tentare, in questo modo, di rilanciare l’aeroporto. I sindacalisti della Cisl, Rosy Perrone e Domenico Giordano, fanno bene a sottolineare la necessità di una strategia di sviluppo di più ampio respiro che coinvolga altre compagnie, ma sbagliano bersaglio imputando a Palazzo Alvaro responsabilità che,
francamente, non ha". Antonino Castorina, consigliere metropolitano, delegato al bilancio, replica con queste parole alla nota dei due sindacalisti. 

Per il consigliere "la Città metropolitana sta attendendo novità, e speriamo che la stessa attesa animi i rappresentanti cislini, sul Piano industriale e sull’arrivo di compagnie aeree "low-cost", annunciato ormai due anni fa ed in attesa di riscontri concreti".

Castorina rivendica "la bontà di un piano marketing metropolitano utile a rilanciare, attraverso una massiccia campagna di comunicazione, le bellezze del territorio metropolitano". "Batta un colpo – incalza Castorina - chi è realmente deputato alla
salvaguardia di un’infrastruttura fondamentale per la crescita socioeconomica dell’intero comprensorio. Ci faccia capire qual è il suo destino e, soprattutto, fornisca quel programma di sviluppo utile anche a non confondere le idee di quanti guardano con attenzione e preoccupazione le sorti dell’aeroporto dello Stretto".

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

"Senza queste premesse e condizioni - conclude il consigliere metropolitano - anche il nostro attuale impegno economico, che ricordo è di 240 mila euro l’anno, va ripensato e rivisto".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Fiamme gialle rompono una "Catena di Sant'Antonio" truffaldina: scatta sequestro

  • Dentro la 'ndrangheta degli "invisibili" i boss "laureati" in contatto con le istituzioni

  • La "scuola mafiosa" di Peppe Crisalli al figlio: "Quando si picchia, si picchia subito"

  • Movida, assembramenti e rischio Covid: il questore chiude un bar del centro per 5 giorni

  • Boom di guariti a Reggio, il Gom è Covid free: dimesso l'ultimo paziente e sesto giorno a 0 contagi

  • Sigilli della Squadra mobile a bar e aziende riconducibili alle cosche Rosmini e Zindato

Torna su
ReggioToday è in caricamento