Elezioni regionali, Cirielli: "La legalità e la lotta alla 'ndrangheta saranno al primo posto"

Assemblea provinciale di Fdi in città. Il neo commissario sulle comunali ha affermato: "Sceglieremo il candidato migliore, Reggio Calabria non merita un sindaco del Pd".

L'assemblea del partito

Si è svolta nel pomeriggio nella sala delle conferenze dell'E-Hotel l'assemblea provinciale di Fratelli d'Italia. A presiedere l'incontro Edmondo Cirielli, neo commissario del partito, nominato dalla leader Giorgia Meloni, subito dopo l'arresto del capogruppo in consiglio regionale Alessandro Nicolò.

All'incontro politico erano presenti il coordinatore e i consiglieri regionali ed i vertici locali del partito. "C'è grande interesse per Fratelli d'Italia anche qui in Calabria - ha dichiarato Cirielli - siamo un partito in crescita che, grazie alla riorganizzazione che stiamo mettendo in campo, si appresta a vincere la sfida delle prossime elezioni regionali. La legalità e la lotta alla 'ndrangheta saranno al primo posto nel  nostro programma".  

Per il questore della Camera: "FdI rappresenta sempre di più quella destra sociale, sovranista e patriottica del nostro Paese che pone il Sud come questione nazionale. Questa regione - ha aggiunto - ha bisogno di importanti infrastrutture moderne ed efficienti a cominciare dall'aeroporto di Reggio Calabria e dal porto di Gioia Tauro che necessitano di un intervento straordinario da parte del Governo nazionale; di investimenti concreti per incentivare le imprese ad investire e a non scappare all'estero; di creare occupazione con agevolazioni fiscali e la difesa del Made in Italy; di valorizzare le tante bellezze storiche, culturali e naturali che in tanti sia in Italia che all'estero ci invidiano". 

Cirielli intervenendo sulle imminenti elezioni regionali ha sottolineato: "La legalità e la lotta alla 'ndrangheta saranno al primo posto" e rilanciato l'azione del partito: "FdI è aperta a tutti quei militanti, sindaci, consiglieri, semplici cittadini che hanno voglia di mandare a casa la giunta Oliviero, che ormai sembra essere stato scaricato anche dalla sua coalizione. Lavoreremo nei prossimi giorni per presentare agli elettori calabresi un programma di governo serio e concreto e per individuare un candidato presidente che possa essere sostenuto dal centrodestra unito".

Il commissario ha posto l'accento anche sulla ventilata alleanza tra Pd e M5S: "Sarebbe - dice - la riproposizione del Patto della Poltrona a livello locale e la prova che hanno una grande paura del centrodestra che continua a vincere e a ben governare in tutte le regioni". Infine sulle comunali di Reggio Calabria non si sbilancia: "Sceglieremo il candidato migliore, questa città non merita un sindaco del Pd".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • La morte di Carlo Alberto non sarà vana: espianto salverà vita a bimba di 10 anni

  • E' il giorno del dolore, lacrime e applausi al funerale di Carlo: "Ha amato la vita fino all'ultimo"

  • Incidente a San Leo, morto il ragazzo gravemente ferito: donati gli organi

  • Rissa al Burger King sul corso Garibaldi, calci e pugni tra i tavolini dell'ex teatro Siracusa

  • Scacco alla potente 'ndrina degli Alvaro, arrestati boss e luogotenenenti: i nomi

  • Comunali, Maria Laura Tortorella è in campo per liberare Reggio: "Una città violentata"

Torna su
ReggioToday è in caricamento