"Carlo Tansi? Egocentrico che chiamerei Cetto...": il post al veleno di Surace

L'imprenditore reggino, candidato alle regionali nella lista "Tesoro Calabria", ha attaccato l'ex capo della protezione civile, definendolo "frustrato della politica"

Carlo Tansi

Non si è risparmiato con gli epiteti, Filippo Surace che, sul suo profilo Facebook, se l’è presa con Carlo Tansi. L’imprenditore reggino, candidato alle ultime elezioni regionali proprio nella lista “Tesoro Calabria”, (guidata dall’ex numero uno della protezione civile calabrese), sta tenendo banco sui social, con post al veleno proprio contro Tansi, pubblicando screenshot di messaggi tra lui e l’ex candidato alla presidenza della regione. 

Surace, in queste ultime ore ha definito Tansi come: “un egocentrico che si attorciglierà su se stesso, un frustrato della politica”. “Purtroppo –prosegue l’imprenditore- non ho creduto ad amici veri che mi avevano avvisato e chiedo scusa per questo, l'ho scoperto tardi, dopo che mi hai fregato anche soldi e tempo".

"Lo scopo - conclude - era che anche tu andassi a prendere un mega stipendio alla Regione e ci sei rimasto male, quindi non hai più risposto al telefono perché "io faccio quello che voglio".  

Il post, sembra essere una “risposta” alla smentita da parte del leader di Tesoro Calabria, su un possibile sostegno elettorale alla candidatura di Angela Marcianò alle prossime amministrative. 

Sempre tramite social, Surace, aveva esternato il suo sostegno all’ex assessore ai lavori pubblici che ancora non ha sciolto le riserve ma che, si prepara a scendere in campo, probabilmente con una lista civica. Surace, reduce dall’esperienza alle regionali, ha voluto appoggiare pubblicamente il progetto politico annunciato dalla giuslavorista reggina.

Un appoggio che, pare, non sia mai stato ‘approvato o discusso’ con i vertici di partito. Infatti, dopo qualche ora dal post di Surace, non si è fatta attendere la precisazione dello stesso Tansi sulla sua pagina Facebook, nel quale spiegava che: “Le recenti elezioni regionali mi hanno dato l’opportunità di individuare tra i candidati alcuni soggetti (meno di tre per fortuna) che – anziché remare a favore del cambiamento indicato ed auspicato dalle liste che mi pregio di aver rappresentato – hanno pensato esclusivamente al loro tornaconto elettorale personale. Per giustificare i loro insuccessi elettorali queste persone sono uscite allo scoperto, denigrando la mia persona e altre persone del movimento Tesoro Calabria. Considero queste persone delle mele marce da allontanare dal movimento prima che possano fare danni irreparabili. Prevenire è meglio che curare. No? Buona Calabria a tutti“.

Filippo Surace, che pare non aver per nulla digerito l’atteggiamento nè di Carlo Tansi, nè del resto dei componenti del partito, ha ritenuto opportuno, replicare a modo suo. ù

Dopo il post, nel quale ha accostato Tansi al famoso personaggio di Antonio Albanese che scimmiotta i politici: “Cetto Tansi "Io....Io.....Io.....Io", ha pubblicato lo scambio di messaggi avuto e annuncia il suo ‘addio’ al progetto politico di "Tesoro Calabria" e accusa, nuovamente Tansi di ‘averlo preso in giro’. Adesso si tratta solo di attendere la replica di Tansi.
 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • La morte di Carlo Alberto non sarà vana: espianto salverà vita a bimba di 10 anni

  • Incidente a San Leo, morto il ragazzo gravemente ferito: donati gli organi

  • Non si fermano all'alt sulla Nazionale, inseguiti si schiantano contro un palo: un ferito grave

  • Dramma della solitudine a Locri, anziana trovata morta in casa dai vigili del fuoco

  • E' il giorno del dolore, lacrime e applausi al funerale di Carlo: "Ha amato la vita fino all'ultimo"

  • Pericoloso "ragno vagabondo" scoperto e catturato dentro un container a Gioia Tauro

Torna su
ReggioToday è in caricamento