Comunali, Liotta annuncia la candidatura a sindaco: "Sogno una grande Regione dello Stretto"

L'ex consigliere comunale, in vista delle prossime amministrative del 31 maggio, ha presentato la lista "Nuova Reggio" e il suo progetto Anassilaos per la rinascita della città

Nino Liotta

Un nuovo aspirante sindaco si affaccia alla corte di palazzo San Giorgio. Dopo Saverio Pazzano, supportato dal collettivo "La Strada", Nino Liotta ha ufficializzato questa mattina, alla libreria Laruffa, nel corso di una conferenza stampa, la discesa in campo per la sua città, nelle prossime amministrative del 31 maggio.

L'ex consigliere comunale di opposizione durante la giunta Arena, eletto con la lista "Energia Pulita", a sostegno di Massimo Canale, provò a tornare tra gli scranni di palazzo San Giorgio nel 2014, nella lista del Pd, a sostegno di Giuseppe Falcomatà, ma rimase fuori dai giochi.

Oggi Liotta ci riprova ma questa volta tenta la scalata alla poltrona da primo cittadino con la lista "Nuova Reggio" e con il suo sfavillante progetto civico, 'Anassilaos' che promette: "Farà rinascere la città".

Liotta, si mette in gioco con una nuova visione politica, della quale rivendica la "primigenia": la Regione dello Stretto. Idea, portata avanti negli anni attraverso scritti, trattati e con il coinvolgimento dei sindaci che si sono alternati a palazzo Zanca. 

"Reggio e Messina - spiega il candidato sindaco - hanno una storia comune da sempre e lo Stretto ci ha finora diviso invece di unirci. Dobbiamo avere una prospettiva di sviluppo nell'area dello Stretto".

“Io non sono schierato politicamente, non sto nè a destra, nè a sinistra. Sono, semplicemente schierato per la mia gente e la mia terra. La mia posizione è politica per la Regione dello Stretto e amministrativa per la città”.

Il sogno che spera di realizzare in soli due anni, spiega ancora Liotta: "E' quella di far nascere la 21esima Regione, è questa la strada maestra per far rinascere Reggio”.  

In questi anni, ha ricordato Liotta, “e nel periodo in cui ho fatto parte del consiglio comunale, non è cambiato nulla. È rimasto tutto uguale, ma con 'Anassilaos', progetto supportato da professori della caratura di Daniele Castrizio e Francesco Arillotta, le città di Reggio e Messina torneranno al centro del Mediterraneo”.

Gli step del programma di Liotta, per mettere in pratica il progetto 'Anassilaos', sono definiti, il candidato sostiene che “in soli due anni risolveremo le problematiche urgenti per la città, in cinque faremo la rivoluzione e, in dieci ci sarà la vera esplosione della grandezza di Reggio”.

E non finisce qui: “Ho un obiettivo, far sì che nella Regione dello Stretto, si tenga l’Expo mare nostrum 2030”. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • E' il giorno del dolore, lacrime e applausi al funerale di Carlo: "Ha amato la vita fino all'ultimo"

  • Rissa al Burger King sul corso Garibaldi, calci e pugni tra i tavolini dell'ex teatro Siracusa

  • Scacco alla potente 'ndrina degli Alvaro, arrestati boss e politici: i nomi

  • Creazzo e la moglie nei carabinieri: "All'inizio Rambo e lei non pareggiavano"

  • La massoneria deviata era la "lavanderia" dei profitti illeciti della cosca Alvaro

  • L'impresa non è mafiosa, restituiti beni mobili e immobili sequestrati al proprietario

Torna su
ReggioToday è in caricamento