Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Rifiuti e ordinanza regionale, Falcomatà: "La montagna ha partorito il topolino" |VIDEO

In mattinata, a palazzo Alvaro, si è riunita la conferenza dei sindaci della Città metropolitana per un confronto sull'emergenza rifiuti che da da 21 giorni tiene sotto scacco il territorio metropolitano

 

"La montagna ha partorito il topolino", con queste parole il sindaco Giuseppe Falcomatà commenta l'ordinanza della Regione Calabria che consente il conferimento degli scarti di lavorazione degli impianti di rifiuti dell'Ato reggino in una discarica autorizzata nel Comune di Celico (Cosenza).

In mattinata, a palazzo Alvaro si è riunita la conferenza dei sindaci della Città metropolitana per un confronto sull'emergenza rifiuti che da ben 21 giorni stringe in una morsa l'intero territorio metropolitano. "Se un mio concittadino chiede se stasera riusciremo a raccogliere i rifiuti dei 97 Comuni dell'area metropolitana la mia risposta è no - aggiunge Falcomata' - l'ordinanza della Regione non risolve i problemi nell'immediato e del quotidiano.

Da un lato taglia i rapporti con la discarica privata di Crotone per poi allacciarli con un altro sito, sempre privato, e di proprietà della stessa società che gestisce quella crotonese". Nello stesso tempo "impone alla MetroCity - - sette adempimenti per riattivare la discarica di Melicuccà, da realizzare in 20 giorni. In pratica, dice ai sindaci di fare in 20 giorni quello che nessun governo regionale, neppure il commissario all'emergenza rifiuti, è riuscito a fare in 20 anni".

Infine, conclude Falcomatà altra questione "è che ci chiedono di individuare un sito temporaneo di stoccaggio con tempi lunghi che non ci consentono, ad oggi, di poter rispondere le esigenze dei cittadini".

Potrebbe Interessarti

Torna su
ReggioToday è in caricamento