Nasce in città un nuovo progetto politico: "Reggio Bene Comune"

Presentato ufficialmente sabato pomeriggio presso l'auditorium Lucianum, il movimento civico vuole partire dai problemi quotidiani e reali per "riprogettare la città"

Un momento dell'incontro

Il mal contento sulle politiche attuate dai ‘partiti’ tradizionali aumenta sempre di più da parte, non solo dei cittadini, ma anche di chi ama la politica e vuole ‘provare a cambiare marcia’. Anche Reggio, sente la voglia di cambiamento e lo cerca attraverso nuove forme, nuovi interlocutori e nuovi movimenti politici. Alla vigilia delle amministrative 2020, nasce a in città una nuova ‘entità’ politica: Reggio Bene Comune. Un movimento civico che si rivolge alla cittadinanza che ha subito lo strascico pensate del “modello Reggio” e che sente di non aver ricevuto le risposte adeguate in grado di risollevare la città da una depressione economica, sociale e civile in cui è ripiombata con pesanti ripercussioni in ogni settore vitale.

La presentazione ufficiale del movimento si è tenuta sabato scorso presso l’Auditorium Lucianum. Molti gli interventi nel corso dell’incontro moderato dalla giornalista Paola Suraci, interventi che, come si prefigge il movimento, sono stati tutti incentrati su quelle che sono le ‘reali problematiche’ cittadine. Tra le tante esigenze avvertite come impellenti, si è sottolineata la necessità di affrontare il problema di un reale cambiamento di  mentalità per abbattere le barriere sia virtuali che reali come quelle ‘architettoniche’ di cui Reggio è piena, si è trattato, poi, della problematiche dei rifiuti  e della carenza di  acqua, proponendo di internazionalizzare entrambe i servizi.

C’è chi si è soffermato anche sull’assenza di una politica efficace per gli animali, per chi soffre di ludopatia e altro tipo di dipendenze, piaga sociale sempre più crescente in città. Non si è tralasciato di discutere  di lavoro, occupazione, cultura e turismo, un confronto a 360° su tutte quelli che sono i temi sentiti da gran parte della cittadinanza e che, sentono, essere stati trascurati o poco incentivati. Reggio Bene Comune, vuole rappresentare, dunque, una solida alternativa elettorale il movimento propone alla cittadinanza un programma con precisi indirizzi per una riflessione comune sulle criticità e sulle priorità cittadine. Il movimento si rivolge a tutta cittadinanza, ai soggetti della società civile e della cittadinanza attiva, ai movimenti, ai comitati ed a tutti coloro che credono in un cambiamento radicale della città con l’obiettivo di ripristinare nel più breve tempo possibile quelle condizioni di garanzia e sicurezza dei servizi essenziali.

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Bologna, partita di calcio finisce in rissa: arrestati tre reggini e due catanzaresi

  • Il gelatiere Marcianò e sua maestà il bergamotto vincitori assoluti della MAG Gelato Challenge

  • Festa al Castello Aragonese, a Palazzo San Giorgio arrivano i carabinieri

  • Incidente sul raccordo autostradale, coinvolte due auto: traffico paralizzato

  • Carcere di Arghillà, sei ispettori per quasi 400 detenuti: la denuncia di Uilpa

  • Scoperto piccolo bunker con droga, armi e soldi "sporchi": 45enne finisce in manette

Torna su
ReggioToday è in caricamento