Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

'Ndrangheta, maxi blitz a Torino: i pizzini in carcere e i nomi dei reggini arrestati

L'operazione Cerbero di carabinieri e guardia di finanza nell'hinterland piemontese. Fermate 71 persone per associazione mafiosa e traffico internazionale di droga

 

Le mani della 'ndrangheta sono arrivate anche in Piemonte. Questa mattina maxi operazione di carabinieri e guardia di finanza contro le locali di Volpiano e San Giusto Canavese. I militari hanno notificato a Torino, Reggio Calabria, Milano e Catania 71 misure di custodia cautelare per associazione mafiosa e traffico internazionale di droga. Sei gli indagati accusati anche di riciclaggio e trasferimento fraudolento di valori. Sotto chiave beni, conti correnti e quote societarie. I provvedimenti sono stati emessi dal gip su richiesta della Direzione distrettuale antimafia.
    
I dettagli dell'operazione Cerbero

I nomi dei reggini arrestati: 

Antonio Agresta nato a Platì, 46 anni, residente a Volpiano; Michele Agresta, nato a Locri, 27 anni, residente a Volpiano; Natale Agresta, nato a Cuorgne, 45 anni, residente a Platì; Domenico Alvaro, nato a Palmi, 42 anni, residente a Chivasso;  Antonio Barbaro, nato a Locri, 33 anni, residente a Cava Manara (Pavia); Antonio Barbaro, nato a Locri 29 anni, residente a Platì; Domenico Barbaro, nato a Locri 26 anni, residente a Platì; Saverio Barbaro nato a Locri, 30 anni, residente a Trezzano sul Naviglio (provincia di Milano); Domenico Catanzariti, nato a Locri, 37 anni, residente a Platì; Francesco Catanzariti, nato a Locri, 46 anni, residente a Platì; Pasquale Catanzariti, nato a Locri, 39 anni, residente a Platì; Cosimo Iaconis, nato a Portigliola, 61 anni, residente a Mazzè; Francesco Macrì, nato a Locri, 43 anni, residente a Volpiano; Francesco Priolo, nato a Casignana, 60 anni, residente a Feletto; Giuseppe Romeo, nato a Platì, 67 anni, residente a Volpiano; Domenico Spagnolo, nato a Locri, 40 anni, detenuto a Ivrea; e Domenico Surace, nato a Seminara, 48 anni, residente a Vellezzo Bellini (provincia di Pavia).

Agli arresti domiciliari: Giovanni Versaci, nato a San Luca, 68 anni, residente a Torino.

Potrebbe Interessarti

Torna su
ReggioToday è in caricamento