Antonimina, è calato il sipario sulla piccante iniziativa "Tre giorni di fuoco"

L'iniziativa, promossa dall'associazione Luna Gialla e dalla delegazione "Un peperoncino per lo Stretto" si è conclusa con la consegna degli attestati di merito ai partecipanti

La consegna degli attestati

Si è conclusa domenica ad Antonimina, la nona edizione dei "Tre giorni di fuoco", la manifestazione organizzata dall’associazione culturale Luna Gialla e dalla delegazione "Un peperoncino per lo Stretto", aderente all’Accademia Italiana del Peperoncino.  

L' iniziativa, patrocinata dall’Amministrazione comunale di Antonimina, dalla Città metropolitana e della Confesercenti provinciale di Reggio Calabria, si è aperta con dei menù piccanti proposti da alcuni ristoratori della provincia reggina che hanno partecipato all’iniziativa proponendo, per tre giorni, piatti piccanti e tipici a prezzi "turistici".

Il clou dell’iniziativa è stato il convegno che si è svolto, dopo un raffinato e tradizionale pranzo "Do’ Priuri", presso la sala del Municipio di Antonimina. Si è discusso dell’amicizia tra il peperoncino e i suoi consumatori, un’amicizia che nasce da una moltitudine di proprietà benefiche che lo stesso ha e che trasmette, ai suoi consumatori, con molto calore e tantissima passione (Vitamina C e antiossidanti in modo particolare).

All'evento hanno presenziato il vice sindaco Antonio Romano, in rappresentanza del Comune, il presidente della delegazione reggina dell’Accademia del Peperoncino, Sergio Ribecco, il rappresentante della Fiepet Confesercenti, Antonino Alampi ed il relatore Angelo Latella della Luna Gialla. Ha moderato gli interventi, il giornalista Demetrio Calluso. Il convegno si è concluso con la consegna degli attestati di merito, oltre che per l’Amministrazione di Antonimina, per le due aziende che da anni sostengono la kermesse: la Grandi Impianti di Mallamaci e la B&J Forniture per Ufficio di Ilenia Varacalli.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

La manifestazione, che aveva avuto nella mattinata, in Piazza Littorio, lo spazio dedicato alle degustazioni, con l’allestimento del Mercatino Piccante, curato dall'accademico socio Demetrio Morello, si è conclusa con la visita guidata presso le Terme della Salute di Antonimina.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Dentro la 'ndrangheta degli "invisibili" i boss "laureati" in contatto con le istituzioni

  • Boom di guariti a Reggio, il Gom è Covid free: dimesso l'ultimo paziente e sesto giorno a 0 contagi

  • Covid e Fase 2, che cosa si potrà fare (e cosa no) dal 3 giugno 2020: ecco tutte le novità

  • La "scuola mafiosa" di Peppe Crisalli al figlio: "Quando si picchia, si picchia subito"

  • "Biciclette vietate sul lungomare Falcomatà", Zimbalatti: "Sanzioni per i trasgressori"

  • Il "signor Milano" e il rapporto privilegiato con i Carabinieri del rione Modena

Torna su
ReggioToday è in caricamento