Sabato, 24 Luglio 2021
Attualità

"Avere la mia età, alla mia età": la pandemia raccontata dal giovane Domenico Arcudi

Lo scrittore emergente raccoglie i pensieri e gli sfoghi di Paolo Toscano, il protagonista del libro. Un viaggio tra Covid e conseguenze sociali nel territorio metropolitano di Reggio Calabria

"Avere la mia età, alla mia età". Questo è il titolo del libro che racconta la pandemia attraverso gli occhi di un giovane autore. Tra lockdown e zone rosse c'è stato un cambiamento delle nostre abitudini  che hanno ridisegnato le nostre vite e il 25enne, scrittore emergente nativo di Reggio Calabria, ha deciso di raccontarlo.

Avere la mia età, alla mia età, in vendita esclusivamente sul sito Amazon, nei formati Kindle  e cartaceo, raccoglie i pensieri e gli sfoghi di un giovane, Paolo Toscano (protagonista del racconto), che vive in prima persona due disgrazie: la pandemia di Coronavirus, da una parte; d’altra parte, invece, la disoccupazione giovanile nel territorio metropolitano di Reggio Calabria, che nel 2017 (fonte: ISTAT, età 18-29 anni) ha toccato una percentuale pari al 57,5%. Sebbene le prospettive future appaiono poco tranquillizzanti, Paolo cerca di fare leva sulla sua carica vitale e sul suo humour, per non lasciarsi travolgere da sentimenti negativi.

L’autore, Domenico Arcudi, ha studiato (dal 2014 al 2021) presso l’università “Dante Alighieri” di Reggio Calabria; ha conseguito, durante il periodo di studio all’interno della medesima università, due lauree: una triennale L-39 e una magistrale LM-87, quest’ultima conseguita con votazione di 110 e lode, con una tesi intitolata – non a caso – "Il non senso della vita e la crisi degli adolescenti", avente come relatore il dott. Antonino Monorchio, docente e psichiatra, fratello del già noto economista Andrea Monorchio. 

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

"Avere la mia età, alla mia età": la pandemia raccontata dal giovane Domenico Arcudi

ReggioToday è in caricamento