Sabato, 24 Luglio 2021
Attualità

Balenando in Burrasca Reading Festival torna all’Istituto Nosside Pythagoras

In attesa degli eventi del festival al Castello Aragonese, programmati per l’estate, il progetto promosso dall’Associazione Culturale Adexo si dedica a una serie di laboratori nelle scuole, realizzati in sicurezza su prenotazione e a piccolo giro. L'incontro nella sezione G dell'istituto reggino

L'incontro nella scuola (foto Marco Costantino)

Fare attenzione a parole e musica con un approccio di apertura e di libertà, questo è il tema dell’incontro che “Balenando in Burrasca Reading Festival” giovedì scorso, ha proposto alla sezione G dell’Istituto comprensivo Nosside Pythagoras, partner della manifestazione. In attesa degli eventi del festival al Castello Aragonese, programmati per l’estate, il progetto promosso dall’Associazione Culturale Adexo sidedica a una serie di incontri e laboratori nelle scuole, realizzati in sicurezza su prenotazione e a piccolo giro.

Con il prezioso supporto del professore Fortunato Mannino, referente di progetto, e l’accoglienza della dirigente Margherita Nucera, si è svolto un laboratorio di reading partito dalla riflessione di quanto quest’arte multidisciplinare sia antica e, allo stesso momento, contemporanea. I ragazzi della sezione G, quindi, hanno intrapreso un viaggio tra la lettura e la musica con una particolare attenzione alle proprie passioni e inclinazioni.

Realizzato con il cofinanziamento di Regione Calabria, PAC Calabria 2014/20 Azione 1 Tipologia 1.3, Unione Europea e il patrocinio di Città Metropolitana di Reggio Calabria e Comune di Reggio Calabria, il festival promuove il reading come forma d’arte multidisciplinare che prende forma da un connubio di tecnica ed emozioni.

"In un reading i suoni sono fondamentali per accompagnare alcuni passaggi cardine, creando suspense e sottolineando il pathos", spiega Antonio Aprile agli studenti facendo vedere anche praticamente su un sintetizzatore come si creano e si usano i suoni oltre che le note. La lettura di Katia Colica di una giovane Persefone che si proietta nell’amore di oggi, regala un tuffo nel sentimento agli studenti che, come risposta creativa, propongono la loro idea di narrazione emotiva.

La coordinazione attiva del professor Mannino aggiunge molti spunti all’incontro con esempi di letteratura e poetica che si rifanno al programma scolastico; così gli allievi si fanno coinvolgere dall’idea di un percorso alternativo per studiare le storie narrate. Un incontro suggestivo, quello proposto nell’Istituto reggino, nel rispetto delle normative e dei protocolli anti- Covid, che conferma la scuola come principale luogo di formazione e riflessione".

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Balenando in Burrasca Reading Festival torna all’Istituto Nosside Pythagoras

ReggioToday è in caricamento