rotate-mobile
Lunedì, 23 Maggio 2022
Attualità

"Facce da bronzi", tante risate a Roma per la prima tappa del festival

La giuria della rassegna comica è presieduta dall'attore Gigi Miseferi. L'evento rientra negli eventi di rilevanza nazionale della Regione Calabria – PAC 2014-2020

Grande successo a Roma per la prima tappa della settima edizione del Festival nazionale del cabaret "Facce da bronzi", ideato e prodotto dall’associazione culturale arte e spettacolo "Calabria dietro le quinte" con la direzione artistica dell’autore Alessio Tagliento. 

Dopo una sfida all’ultima battuta, ha trionfato l’interpretazione e l’originalità degli sketch dei primi tre finalisti del festival: il romano Mauro Mammarella, interprete di un brillante monologo con aneddoti e vicende della propria vita da lavoratore saltuario, la simpaticissima Francesca Lattanzio, nel personaggio della hostess d’aereo in chiave marchigiana, stufa del proprio lavoro e soprattutto delle assurde domande dei viaggiatori e infine, il giovane mago comico Raffaello Corti che ha fatto ridere il numeroso pubblico con i suoi strampalati numeri di magia.

Una serata di comicità, realizzata al Piccolo Teatro dell’Arte, in partenariato con l’Accademia del Comico e patrocinata dal Municipio di Roma V, condotta dal comico romano Dani Bra che ha intrattenuto il pubblico e introdotto i dieci comici in gara: Domenico Dolcetti e Livio Ricciardi da Tivoli, Pino Montiroli da Pesaro, Antonio Colursi da Napoli, Gianluca Natali da Ladispoli, i romani Davide La Rosa, il trio comico I ricomincio da Tre (Claudia Nicosia, Angela d’Onofrio e Roberto Gianuzzi) e i comici Mauro Mammarella, Raffaello Corti e Francesca Lattanzio ammessi in finale. Arduo il lavoro della giuria tecnica, presieduta dall’attore del Bagaglino Gigi Miseferi e supportato dalla comica di Colorado, Francesca Milani, dall’attrice comica Annalisa Cordone, vincitrice della V edizione spring del Festival, e dal duo di Reggio Calabria "I non ti regoli", composto da Giuseppe Scorza e Giuseppe Mazzacuva, anche direttore organizzativo del Festival.

Dopo la tappa romana, il Festival si sposterà nella città di Milano, il 18 gennaio al Bistrot del Teatro, con la partecipazione artistica del comico reggino Santo Palumbo da Zelig e un’ultima selezione il 28 febbraio al teatro Grandinetti di Lamezia Terme nell’ambito della rassegna Vacatiandu dell’associazione I Vacantusi, con la presentazione dello showman e imitatore Gennaro Calabrese e la partecipazione dell’ospite comico Marco Capretti dalla trasmissione Made In Sud.

I nove comici finalisti selezionati in tutta Italia, si sfideranno nella finalissima presentata da Gigi Miseferi il 29 febbraio al teatro Francesco Cilea di Reggio Calabria, dove sarà assegnato il prestigioso premio "Facce da bronzi". Il vincitore, inoltre, nel mese di marzo avrà la possibilità di esibirsi al Cab41, storico locale del cabaret di Torino, in occasione di un evento speciale in collaborazione con il laboratorio comico di Gianpiero Perone.

Il Festival rientra negli eventi di rilevanza nazionale della Regione Calabria – PAC 2014-2020. Il progetto è sostenuto da Funder35 e patrocinato dal Consiglio Regionale della Calabria, dalla città Metropolitana di Reggio Calabria, dal Comune di Reggio Calabria, dalla Città di Torino e da Unicef Italia. Per info e prenotazione dei biglietti dello spettacolo di Reggio Calabria e curiosità sul festival si può consultare il sito www.festivalfaccedabronzi.it e la pagina facebook @faccedabronzi - @calabriadietrolequinte

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

"Facce da bronzi", tante risate a Roma per la prima tappa del festival

ReggioToday è in caricamento