Gente in Aspromonte, al via la prima escursione dell'estate

Il percorso ideato per l'evento di domenica 23 giugno prevede un cammino sulla vetta più alta della zona, per ammirare la statua del Cristo benedicente e la rosa dei venti

La bella stagione si vive anche in montagna. Il nostro territorio presenta un tesoro inestimabile come la splendida location dell'Aspromonte e passare qualche radiosa giornata di sole con il suggestivo paesaggio mostrato non è cosa da poco. L'estate di "Gente in Aspromonte" viene ufficialmente inaugurata con l'escursione a Passo Luce - Montalto. L'appuntamento è fissato per il 23 giugno, quando si camminerà attorno alla cima più alta dell’Aspromonte con i suoi 1956 metri.

Gli eventi estivi si aprono, dunque, con l'escursione che mostrerà agli appassionati faggi e abeti, che a causa della neve e del vento diventano sempre più radi e bassi fino a scomparire verso la sommità; la statua del Cristo benedicente e, subito dopo, la pietra e il bronzo della "Rosa dei Venti" che adornano Montalto.

Le iniziative non finiscono qui. "Gente in Aspromonte" propone, infatti, una serie di escursioni, uscite ed eventi dedicati ai soci e a tutti coloro che decideranno di entrare a far parte del mondo dell'escursionismo. Tra le prossime manifestazioni in programma ricordiamo il progetto "In cammino nel parco", ideato e promosso dall’Ente Parco Nazionale dell’Aspromonte nell’ambito
del più ampio programma “Luci sul Parco”.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Guido Longo verso la Calabria, primo obiettivo: riaprire gli ospedali chiusi

  • Qualità della vita, Reggio Calabria scala la classifica e conquista il 78esimo posto

  • Lavori sulla linea ferroviaria jonica, operaio muore nei pressi della stazione di Condofuri

  • Reggio e la Calabria in zona arancione da domenica 29 novembre: ecco cosa cambia

  • Ospedali e Covid, l'allarme di Amodeo: "Asp reggina impermeabile a ogni proposta"

  • Maltempo, il vento soffia su Reggio: albero si abbatte nel parcheggio del Cedir

Torna su
ReggioToday è in caricamento