MArRC, successo per la giornata a tema Halloween: domenica ingresso gratuito

Il museo ha registrato la presenza di oltre 440 visitatori e 260 bambini durante il 31 ottobre. Per il direttore Malacrino l'obbiettivo è di "continuare a sorprendere con la storia"

Bambini al MArRC ad Halloween

Fine settimana all'insegna di storia e cultura, con il Museo Archeologico nazionale di Reggio Calabria grande protagonista. Domenica 3 novembre è stato, infatti, istituito il consueto ingresso gratuito come da iniziativa datata 2014 del ministro per i beni e attività culturali e per i turismo. L'occasione sarà la perfetta conclusione del ponte di Ognissanti.

Numeri di grande spessore registrati anche il 31 ottobre dove, in occasione di Halloween, oltre 440 visitatori e 260 bambini hanno animato il museo, prendendo parte alle attività laboratoriali a tema. Alcuni presenti hanno commentato l'ottima giornata: "Abbiamo preso questa iniziativa sul serio e ci siamo truccati anche noi. La presenza dei bambini - spiegano alcuni partecipanti - regala entusiasmo, il museo è anche loro. Un'idea fantastica  da veicolare anche tramite le scuole, e utile per abituare i bambini, sin da piccoli alla cultura".

Gli eventi del fine settimana, pronti a mettere nuovamente in luce il Museo, sono stati commentati dallo stesso direttore del MArRC: "L'occasione è ghiotta - sottolinea Carmelo Malacrino - per concludere in arte e bellezza il Ponte di Ognissanti. Il Museo apre ai visitatori con i reperti della collezione permanente e gli splendidi Bronzi di Riace e di Porticello. Un weekend che immaginiamo all'insegna della cultura, per quanti saranno in città in questi giorni. Ma anche per i tanti reggini che avranno la possibilità di riscoprire e ammirare ancora una volta le bellezze della Calabria antica. Il mio ringraziamento va al personale del Museo, quotidianamente impegnato per far crescere l’offerta museale".

"Auspichiamo – conclude il direttore – di avere riscontri positivi anche nei prossimi mesi. Il nostro obiettivo resta quello di continuare a sorprendere con la storia delle antichità della nostra regione".

Domenica, in Piazza Orsi, sarà possibile visitare anche la mostra "Medma. Una colonia locrese sul Tirreno", curata dallo stesso Malacrino con l’archeologo Maurizio Cannatà, in esposizione sino al 30 novembre. Un’opportunità per scoprire tanti reperti esposti per la prima volta dopo un accurato restauro.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • "Quando a vincere è la morte", il pensiero di un angelo del 118

  • "Non esporre i mastelli": Avr avvisa di blocchi nella raccolta dei rifiuti organici ed indifferenziati

  • Cosa nascondono i fondali, solo anfore? Per Castrizio: "L'antica Reghion è nascosta lì"

  • Finti incidenti per ottenere rimborsi: arrestati medico e paramedico, indagati 2 vigili urbani

  • Incidente nel rione Modena, scontro auto-moto: morto giovane centauro

  • Rosarno, pizzicati in un rudere con 300 grammi di cannabis: arrestati tre gambiani

Torna su
ReggioToday è in caricamento