menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Sebastiano Caridi

Sebastiano Caridi

Sebastiano Caridi vince la "Divina Colomba", è reggino il miglior pasticciere d'Italia

Il pastry chef che opera a Faenza e Bologna conquista la giuria con il suo dolce pasquale dalla forte identità calabrese. A renderlo unico? "Ingredienti di alta qualità e lievito madre"

E’ Sebastiano Caridi il miglior pasticciere d’Italia e la sua colomba tradizionale si è aggiudicata la vittoria della terza edizione del concorso nazionale Divina Colomba. Il pasticciere reggino che ha due atelier del dolce, uno a Faenza da 5 anni e uno a Bologna da un anno e mezzo, è il re del dolce tipico pasquale che concilia tradizione e qualità.

Un percorso il suo che lo ha portato a vincere l’importante kermesse quasi per caso, con una vittoria ottenuta mentre stava combattendo la sua battaglia contro il Covid: “La cosa bella - racconta - è che ero statao convocato dal concorso per fare il giudice, ma prima di giudicare ho voluto partecipare come concorrente”.

Ma cosa rende così speciale la colomba del giovane reggino? “Il rispetto degli ingredienti di alta qualità- afferma - e una lavorazione bastata sull’utilizzo del lievito madre”.  Nella sua preparazione non poteva mancare un cuore fragante che racchiude anche i sapori della Calabria: “Al suo interno utilizzo le arance candite nella variante navel tipica di giù. Una buona colomba deve sapere di agrumi  e vaniglia. Nei suoi profumi è presente l’identità forte della mia terrà”. 

A fare la differenza un gusto travolgente e una straordinaria morbidezza. “Una colomba tradizionale  con note di vaniglia e glassa di mandorle. Anche queste vengono dal Sud e creano armonia con tutto il resto”, ci tiene a precisare.

Sebastiano è figlio d’arte e da circa 14 anni ha lasciato Reggio Calabria per inseguire il suo sogno. Dopo il diploma alberghiero frequenta la Cast alimenti di Brescia, rinomata Accademia d’Italia della pasticceria e qui entra in contatto con alcuni tra i maestri pasticcieri più famosi e riconosciuti, tra cui Luigi Biasetto, Roberto Rinaldini, Iginio Massari e Leonardo di Carlo. Da quel momento cominciano i numerosi concorsi. Ma il 2015 è l'anno della svolta, diventa coach del Campionato Italiano Juniores col suo dessert al piatto vince con la torta “Rivelazione” - “Il più grande pasticciere”, rinomato reality show in onda su Rai 2. Nel 2018 diventa ufficialmente Maestro dell’Accademia Maestri Pasticcieri Italiani.

Oggi arriva un nuovo traguardo: “La soddisfazione più grossa  - dichiara Caridi - è essere riuscito a rientrare nella produzione dopo un’impegnativa quarantena a causa del Covid che oggi ho superato. Ho saputo della mia vittoria quando ero positivo, ho festeggiato in casa questo risultato”. 

Ed è ripartito alla grande: “Ad oggi sono circa 2500 le richieste di colombe in tutta Italia grazie allo shop online, buona parte degli ordini vengono proprio dalla Calabria”.

Dalla vittoria del premio fino ad oggi è stato un susseguirsi di emozioni: “Sono soddisfatto di questo risultato- conclud- amo ciò che faccio e sono felice che la gente apprezzi i miei sacrifici, ma oltre alla vittoria ciò che è importante è la conquista continua dei miei clienti. Siamo nel pieno della produzione una fase impegnativa, per fortuna. In questo momento difficile chi ci crede può andare avanti e poi le persone mai come oggi hanno bisogno di momenti di dolcezza".
 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Nasce la "Fede Reggina", gioiello ispirato al lungomare Falcomatà

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

ReggioToday è in caricamento