Installazioni artistiche in città: ad imperitura memoria tronchi crollati e rami mai rimossi

Sono trascorsi mesi e gli alberi abbattuti dal maltempo e dalle malattie stazionano tristemente in ogni angolo di Reggio. I cittadini si indignano ma niente cambia

L'albero crollato nei pressi dell'Istituto Piria

Tronchi crollati e mai rimossi. Lasciati ad un triste destino proprio sul luogo dove hanno concluso la loro secolare esistenza. 
Sono passate le settimane, i mesi, ma niente è cambiato, sono lì ad imperitura memoria. Gli alberi abbattuti dal maltempo e dalle malattie, con i rami protesi verso il cielo, quasi a voler chiedere aiuto, si sono trasformati in desolanti installazioni artistiche, ricettacolo di rifiuti e di sporcizia varia ed eventuale.

Dal centro storico, alle strade della periferia, di quartiere in quartiere, la scena è sempre la stessa. I cittadini denunciano e si indignano ma a nessuno sembra interessare l'eliminazione delle tristi, indecorose e ingombranti presenze.
 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • "Quando a vincere è la morte", il pensiero di un angelo del 118

  • "Non esporre i mastelli": Avr avvisa di blocchi nella raccolta dei rifiuti organici ed indifferenziati

  • Cosa nascondono i fondali, solo anfore? Per Castrizio: "L'antica Reghion è nascosta lì"

  • Finti incidenti per ottenere rimborsi: arrestati medico e paramedico, indagati 2 vigili urbani

  • Incidente nel rione Modena, scontro auto-moto: morto giovane centauro

  • Rosarno, pizzicati in un rudere con 300 grammi di cannabis: arrestati tre gambiani

Torna su
ReggioToday è in caricamento