Domenica, 1 Agosto 2021
Attualità

Dal trucco sposa alle grandi passerelle, i segreti del make-up artist Caminiti ai tempi del Covid

Il viso come un'opera d'arte. La storia del truccatore e visagista reggino che cura la bellezza delle star e delle spose. Tutti i consigli per un look perfetto anche con la mascherina

Dario Caminiti insieme a Sandra Milo

Anche un viso può diventare un quadro da dipingere, catturando l’essenza di una vera opera d’arte. Non ha dubbi il reggino Dario Caminiti, make-up artist truccatore e visagista, che ha trasferito  il suo amore per la pittura nell’universo della bellezza femminile e maschile, fino a calcare i grandi palchi internazionali.

Una professione la sua, che oggi lo vede protagonista da libero professionista non solo in Calabria ma anche a Milano nel settore moda e spettacolo, maturata da bambino: “Tutto nasce da una passione innata- racconta il giovane trentenne-  sono cresciuto con colori pastello e risme di carta  ho fatto il liceo artistico e l’Accademia delle belle arti, sono sempre stato un esteta. Sono riuscito a coltivare questo interesse  per il trucco  soprattutto quando ho cominciato a praticare danza sportiva in coppia”.

Oltre all’amore per la storia dell’arte Dario fin dall’età di 14 anni ha praticato la danza sportiva dove ha potuto dare libero sfogo al suo estro creativo: “La ragazza che ballava con me è stata la mia cavia- confessa sorridendo- in questo ambito l’aspetto estetico è importante e io mi prendevo cura del suo viso. Così pensando ai dipinti il mio ombretto era la polvere  della grafite o il gesso,  il fondotinta il colore acrilico  e il pennello trucco  quello da pittore”.

Dopo questa esperienza e prima della laurea all’Accademia delle belle arti l’incontro che gli ha fatto capire cosa fare nella vita: “Ho deciso- continua- di fare un corso con Stefano Anselmo, iconico truccatore di Mina e Anna Oxa e poi ho preso la mia qualifica all' Accademia Bcm di Milano, Scuola Europea di Estetica, Massaggio e Trucco, con la quale continuo collaborare ancora oggi”.

Una carriera la sua che si sviluppa tra la Calabria e la Lombardia e che gli ha consentito di incontrare personaggi di spicco  delle grandi passerelle e del mondo dello spettacolo: Fendi, Moncler, Philipp Plein,  Bikkembergs. Ha partecipato in qualità di truccatore  al festival di Cannes  e di Montecarlo , tra i personaggi curati: Ezio Greggio, Sandra Milo, Ambra Lombardo , Edoardo Leo e molti altri.

Le tendenze in voga oggi 

Ma quali sono letendenze in voga al momento? “Non ci sono vere tendenze - afferma - oggi il trucco è sempre più personalizzato. Da una parte abbiamo un make-up scenico  semplice con filo di eyeliner e dall’altro  le stesse eyeliner possono dar vita ad un gioco di forme che si crea attorno all’occhio. Inoltre oggi prevale una non costruzione. Si passa dallo soft smokie eye dalla nuance naturale allo smokie eye dalle tonalità più scure.  In quest’ultimo caso  l’occhio è più vibrante, senza grafismo, con effetti più luminosi e glitterati”.

Make-up e pandemia, i consigli dell’esperto

Nel pieno dell’emergenza sanitaria che ci costringe a portare la mascherina quali consigli dare alle donne?  “ La base trucco la donna non l’ha mai abbandonata- precisa- se gli occhi sono lo specchio dell’anima oggi  lo sono ancor di più. Il classico rossetto è stato abbandonato  si preferiscono le tinte labbra matte”. Sicuramente la tendenza più diffusa, poiché la socialità è fortemente compromessa, è quella di curarsi meno: “Non abbandonate le abitudini che vi fanno stare bene-consiglia- come quella di truccarvi e di prenderbvi cura di voi stesse. Cercate  di valorizzare la vostra personalità senza seguire ciò che impone la massa”.

Il trucco non è solo donna  oggi: “Non è più legato esclusivamente alla femminilità. Anche gli uomini, da quelli comuni  a quelli che ricoprono determinati ruoli in società, chiedono di  essere truccati per essere sempre in ordine”.

Per quanto riguarda il settore sposa nell’ultimo anno ha subito un duro colpo: “ C’è tanta confusione- prosegue- c’è chi decide di sposarsi  in ogni caso e  chi ha cambiato tre date per non rinunciare a trucco, parrucco e festeggiamenti” .

Ma quali sono i segreti di un trucco sposa perfetto? “Bisogna rifarsi ad un concetto fotografico correttivo - continua - ci sono spose che vogliono il cambiamento radicale nel giorno più bello. Cerco di accontentarle sempre  ma innanzitutto parto da una consulenza per conoscerle. Mi piace avere un approccio amichevole con loro, qualsiasi cosa mi propongano però cerco di non snaturare la loro personalità”.  Lo stile prima di tutto: “Non concepisco colori iper sgargianti con glitter annessi e labbra sature.  La sposa per me deve essere in armonia con ciò che indossa, soprattutto nel rito religioso. Discorso diverso per rito civile o cambio look in sala”.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Dal trucco sposa alle grandi passerelle, i segreti del make-up artist Caminiti ai tempi del Covid

ReggioToday è in caricamento