rotate-mobile
Martedì, 4 Ottobre 2022
Attualità

Truffe online? Arriva il vademecum di Poste italiane per contrastarle

Ecco quali regole seguire per evitare spiacevoli sorprese anche attraverso l'utilizzo di app per smartphone e tablet

Le truffe online sono ormai all'ordine del giorno, ma cosa fare per  non farsi cogliere impreparati ed evitare spiacevoli sorprese? Arriva il vademecum di Poste italiane direttamente dalla  sezione dedicata alla sicurezza disponibilie nel sito www.poste.it. Qui  alcuni video mostrano le principali tipologie di truffe messe in atto  non solo sul web ma anche tramite le app per smartphone e tablet. Tra le più diffuse ci sono: tecniche di acquisizione indebita di dati sensibili quali lo smishing, il phishing, il vishing messe in pratica anche attraverso finti siti di e-commerce e i social network.

Ma quali sono le regole da seguire secondo Poste italiane? Ecco il vademecum completo riportato nel sito.

"Ricorda che Poste Italiane S.p.A. e PostePay S.p.A. non chiedono mai, in nessun modo (e-mail, sms, chat di social network, operatori di call center) e per nessuna finalità i tuoi dati riservati (nome utente, password, codici di sicurezza come quelli OTP ricevuti via sms). Se qualcuno, anche presentandosi come un operatore di Poste Italiane S.p.A. o PostePay S.p.A., ti dovesse chiedere tali informazioni, si tratta certamente di un tentativo di frode, quindi non fornirli a nessuno. Non rispondere mai a e-mail, chiamate, messaggi via chat o sms nei quali vengono richiesti i tuoi codici personali (nome utente, password, codici di sicurezza, dati delle carte di pagamento).Controlla sempre l’attendibilità di un’e-mail prima di aprirla: verifica che il mittente sia realmente chi dice di essere e non qualcuno che si finge qualcun altro (ad esempio, controlla con attenzione l'indirizzo e-mail dal quale questa ti è arrivata). Non scaricare gli allegati delle e-mail sospette prima di aver verificato che il mittente sia noto o che rappresenti effettivamente un’istituzione, un ente o un’azienda. Non cliccare sui link contenuti nelle e-mail sospette. Se per errore dovesse accadere, non inserire i tuoi dati per l’autenticazione sul sito falso e chiudi subito il web browser. Segnala a Poste Italiane eventuali e-mail di phishing, inoltrandole all’indirizzo antiphishing@posteitaliane.it. Immediatamente dopo, cestinale e cancellale anche dal cestino. Digita direttamente l’indirizzo Internet https://www.poste.it/ nella barra degli indirizzi del web browser per visitare il sito di Poste Italiane. Utilizza l’app per usufruire del servizio di notifiche push ed essere informato in tempo reale sulle operazioni di pagamento effettuate con il tuo conto corrente e le tue carte di pagamento. In alternativa, attiva il servizio di notifica tramite SMS sul tuo telefono cellulare, gratuito per i pagamenti su siti internet e su app". Per ulteriori informazioni sul servizio, consulta i fogli informativi nella sezione Trasparenza Bancaria del sito Poste.it. 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Truffe online? Arriva il vademecum di Poste italiane per contrastarle

ReggioToday è in caricamento