rotate-mobile
Martedì, 4 Ottobre 2022
Cura della persona

Chi ha un desiderio sessuale più forte? Uno studio si è espresso in merito

Alcuni studi realizzati da autorevoli università, sostengono che chi ha un senso dell'olfatto più sviluppato, o lo utilizza in maniera frequente, possiede un desiderio sessuale più forte

REGGIO CALABRIA - Alcune autorevoli ricerche testimoniano come le persone che presentano un senso dell'olfatto più accentuato abbiamo uno desiderio sessuale considerato più forte. L'ultima analisi del caso - che si è espressa in merito - è quella pubblicata nel 2021 sul Journal of Sexual Medicine, e sviluppata dagli studiosi del Brigham and Women's Hospital di Boston insieme a quelli dell'Università di Chicago.

I ricercatori hanno evidenziato una correlazione tra la mancanza del senso dell'olfatto e una diminuzione della motivazione sessuale e della soddisfazione emotiva negli over65 statunitensi.

"La percezione degli odori - ha spiegato Jesse K. Siegel, dell'Università di Chicago - gioca un ruolo primario nella motivazione sessuale, per cui è plausibile che questo sintomo possa essere correlato alla diminuzione dell'appetito sessuale".

Tale studio entra in correlazione con quello più datato (1999) condiviso sul Journal of Neurological and Orthopaedic Medicine and Surgery. In quell'occasione - come si legge su Today.it - si era certificata la tesi secondo cui “anche l’anatomia sostiene il legame tra odori e sesso: l’area del cervello attraverso la quale sperimentiamo gli odori, il lobo olfattivo, fa parte del sistema limbico (il cervello emotivo), l’area attraverso la quale derivano pensieri e desideri sessuali. Le persone si baciano per avvicinarsi il naso, in modo che possano annusarsi. O forse si baciano per mettere insieme la bocca in modo che possano assaggiarsi l’un l’altro poiché la maggior parte di ciò che chiamiamo gusto dipende dall’olfatto”. 

In quest'ultimo caso caso, lo studio è stato svolto sottoponendo 1903 universitari cinesi a tre questionari: uno sull'importanza dell'olfatto, uno sull'annusamento degli odori corporei e uno sul desiderio sessuale, utilizzati rispettivamente per misurare il significato soggettivo dell'olfatto, la frequenza dell'annusare se stessi o gli altri e il desiderio sessuale. 

Gli esiti hanno dimostrato - dal punto di vista della ricerca - come le persone che si lasciavano guidare dall'olfatto mostravano un desiderio sessuale più forte rispetto alle persone che mostravano una minore predisposizione ad annusare gli odori corporei.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Chi ha un desiderio sessuale più forte? Uno studio si è espresso in merito

ReggioToday è in caricamento