rotate-mobile
Ancient Rhegium

Ancient Rhegium

A cura di Pino d'Amico

El Alamein: al 20° Reggimento decimato la medaglia d'oro al valor militare

Della 27ª Divisione, faceva parte il 20° fanteria Brescia, reggimento reggino che in tempo di pace era di stanza nella caserma Panella di via Cardinale Portanova

La seconda battaglia di El Alamein fu combattuta tra il 23 ottobre e il 5 novembre 1942 durante la campagna del Nordafrica della seconda guerra mondiale. Inserita nel X Corpo d'armata italiano, al comando interinale del generale Enrico Frattini dopo la morte del generale Federico Ferrari Orsi, poi sostituito dal generale Eduardo Nebbia, vi era la 27ª Divisione fanteria 'Brescia', guidata dal generale Brunetto Brunetti.

Della 27ª Divisione, faceva parte il 20° fanteria Brescia, reggimento reggino che in tempo di pace era di stanza nella caserma Panella di via Cardinale Portanova.

A El Alamain aveva operato al comando del  tenente colonnello Giangiacomo Marchisio, succeduto al colonnello Brenno Frenguelli caduto sul campo di battaglia. Il 20° era composto dalla Compagnia comando, 3 battaglioni fucilieri,
Compagnia mortai da 81 e Batteria armi di accompagnamento 65/17.

Il 20° è sciolto in Africa Settentrionale il 27 novembre 1942 a seguito di eventi bellici, completamente immolatosi. Il solo ufficiale sopravvissuto del Comando reggimento è il tenente Domenico Marchiano che annota le poche notizie sulla disfatta e custodisce la gloriosa Bandiera del Reparto. El Alamain, è l'ultimo eroico combattimento per il 20° Brescia, decorato con la Medaglia d'oro al Valor militare.

Si parla di

El Alamein: al 20° Reggimento decimato la medaglia d'oro al valor militare

ReggioToday è in caricamento