Venerdì, 30 Luglio 2021
Frammenti di storia

Opinioni

Frammenti di storia

A cura di Ugo La Camera

Sono un giornalista pubblicista e in fin dei conti lo ero già quando, già dalle scuole elementari, mi divertivo a scrivere la cronaca delle partite di calcio. Prima di tutto, però, sono un appassionato della mia città e delle sue realtà sportive. Mi piace andare a cercare, attraverso la storia, le nostre radici, ciò che fa di questa terra un posto unico nonostante le sue criticità. Perché i ricordi hanno sempre un giorno e un'ora indelebili nel tempo. La mia filosofia è: guardare al passato per proiettarsi verso il futuro

Frammenti di storia

Reggina vs Modena, quando Persico scivolò tre volte

Era il 29 maggio del 1966 quando gli amaranto di Maestrelli sfiorano il sogno della serie A

La formazione amaranto del 1966

29 maggio 1966: la Reggina di Tommaso Maestrelli, lanciata nelle zone altissime della classifica, affrontava il Modena che mai aveva vinto lontano da casa e che lottava per non retrocedere. Tra gli emiliani in campo il famoso Jorge Toro, colui che ai mondiali Cileni del 1962 segnò il gol del 2-0 nella famosa sfida tra Cile e Italia.

Reggina Modena Persico 1966-2Al 7' minuto avvenne l'episodio decisivo, quello che passo tristemente alla storia. Su un lancio innocuo si avventano sulla palla Barbetta, Damiano e Persico (nella foto). Il numero 7 del Modena riesce a colpire la palla che si impenna e va lentamente verso la porta, tanto lentamente che Persico può rincorrerla per fermarne la corsa, ma il numero 1 amaranto scivola una, due e poi tre volte e osserva la sfera beffarda scivolare in rete tra l'incredulità general. Non bastano i restanti 83' agli amaranto per recuperare il risultato nonostante i continui attacchi. 

Una sconfitta beffarda la definirà il povero Maestrelli. Non basteranno due vittorie consecutive alla Reggina. All'ultima giornata infatti, a pochi chilometri di distanza si incrociano i destini di reggina e Mantova in lotta per la A con i lombardi avanti di un punto ad ospitare il Monza, praticamente già retrocesso e gli amaranto a far visita al Lecco già promosso. Entrambe le partite terminano 0-0 e svanisce così il sogno amaranto di conquistare la serie A.

REGGINA: Persico, Lancini, Barbetta, Baldini, Tomasini, Mupo, Alaimo Ferraris, Santonico, Camozzi, Rigotto. All. Maestrelli.
MODENA: Colombo, Cattani, Barucco, Aguzzoli, Borsari, Chirico, Damiano, Merighi, Conti, Toro, De Robertis. All.: Remondini.
Marcatore 7' Damiano 
Arbitro: Pieroni di Roma
Angoli: 11-1 per la Reggina 
Spettatori: 20.000
 

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Reggina vs Modena, quando Persico scivolò tre volte

ReggioToday è in caricamento