rotate-mobile
Venerdì, 9 Dicembre 2022
Il bando

"I soldi per il Tito Minniti non sono scomparsi", Sacal pubblica bando da 2 milioni e mezzo

Il deputato Francesco Cannizzaro risponde alle critiche che gli erano piovute addosso: “Una bellissima notizia per tutti, brutta solo per i nostri detrattori"

Cannizzaro Francesco-2“Ecco la risposta a chi diceva che i soldi erano scomparsi, andati dispersi, o restituiti al Governo: Sacal proprio oggi ha pubblicato uno dei bandi per la messa in opera dei vari interventi previsti dal mio emendamento dedicato all’aeroporto di Reggio Calabria. Dopo i ritardi dei mesi scorsi, dovuti a diversi fattori, non certo a problemi di risorse perdute come qualcuno ha falsamente e artatamente affermato, adesso i 25 milioni prendono forma, in concreto. E faranno prendere il volo al Tito Minniti”.

A dirlo è il parlamentare Francesco Cannizzaro (nella foto), annunciando così di fatto l’avvio della fase di decollo post emendamento, che porterà ad una totale rigenerazione dello scalo reggino, sotto ogni punto di vista.

“Una bellissima notizia per tutti, brutta solo per i nostri detrattori, che si accontenterebbero di veder sprofondare l’aeroporto piuttosto che dar ragione a chi combatte per esso.  E proprio in tal senso, sono felice di aver trovato lungo il percorso persone che hanno creduto e credono fortemente nel rilancio di questa strategica infrastruttura. Per chi sta dentro gli iter appare evidente, infatti, il netto cambio di passo da quando in Sacal è approdato Marco Franchini, nuovo amministratore unico scelto con lungimiranza dal presidente Roberto Occhiuto, con il quale c’è piena sintonia d’intenti che ha dato nuovo forte impulso a tutta la complessa procedura”.

“Il bando odierno, da circa 2 milioni e mezzo di euro, è mirato alla riqualificazione degli impianti di controllo e smistamento dei bagagli da stiva; mentre sono state già affidate opere per ulteriori 2,5 milioni (parte per l’attività dei nastri di distribuzione e parte per apparati di controllo e sicurezza del volo). E vi possiamo già anticipare  – aggiunge il deputato reggino - che nei prossimi giorni verranno pubblicati anche tutti gli altri bandi di gara. Questo per quanto riguarda Sacal.

Nel frattempo, la Regione ha già messo in campo ben 16 milioni di euro destinati agli oneri di servizio pubblico, per garantire la continuità territoriale nel trasporto aereo e quindi lo sviluppo territoriale. E sempre oggi, su apposita delega del Ministro dei Trasporti Enrico Giovannini, verrà emesso il decreto del Presidente della Regione tramite cui sarà convocata una Conferenza dei servizi dedicata esclusivamente all’Aeroporto dello Stretto; le parti coinvolte dunque si incontreranno per definire il contenuto degli oneri di servizio pubblico da imporre sui collegamenti aerei da e per Reggio Calabria, quindi rotte da servire, frequenze e orari dei collegamenti, tariffe più concorrenziali e tipologia di aeromobili da utilizzare.

“Contestualmente, si sta lavorando con risultati concreti anche su un altro tavolo impostato da tempo, quello di Enac, per l’abbattimento delle limitazioni, che sarà la vera chiave di volta per il nostro aeroporto, nonostante qualcuno provi a minimizzare un aspetto così importante. Quella per l’Aeroporto di Reggio – conclude Francesco Cannizzaro - è una battaglia che passo dopo passo ci sta portando all’obiettivo che tutta Reggio si aspetta. Io per primo”.

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

"I soldi per il Tito Minniti non sono scomparsi", Sacal pubblica bando da 2 milioni e mezzo

ReggioToday è in caricamento