rotate-mobile
Martedì, 25 Gennaio 2022
Cronaca

Restyling dell'aeroporto, 25milioni per il nuovo volto dello scalo: presentati i progetti

Illustrato, alla presenza del vice ministro Castelli, l'ammodernamento infrastrutturale e il piano completo degli interventi che interesseranno il "Tito Minniti". Assente il sindaco

Una boccata di ossigeno per l'aeroporto Tito Minniti che con l'arrivo del finanziamento di 25 milioni di euro, previsto dalla legge di bilancio dello Stato per l'ammodernamento infrastrutturale dello scalo, riprende quota e guarda al futuro.

I dettagli della ristrutturazione sono stati svelati questa mattina, nel corso di un incontro pubblico, alla presenza del viceministro dell'Economia, Laura Castelli (M5S), del deputato reggino Francesco Cannizzaro (FI), promotore  dell'emendamento, del presidente dell'Enac, (Ente nazionale aviazione civile), Nicola Zaccheo e del presidente della Sacal, Arturo De Felice. Assenti, sembrerebbe ingiustificati, il sindaco Giuseppe Falcomatà, i rappresentanti della Città metropolitana e della Regione.

Dieci le schede di sintesi dei progetti, realizzate dagli ingegneri Sacal, che nel dettaglio prevedono: adeguamento antisismico, ristrutturazione aree pubbliche e adeguamento energetico, sistema GBas, riqualificazione pavimentazione della pista e sistemi visivi luminosi Avr, demolizioni dei ruderi e manufatti pericolosi, adeguamento dei parcheggi; adeguamento sala imbarchi e controllo apparati bagagli, interventi per la sicurezza al volo, impianti controllo e smistamento bagagli e sistema antintrusione.

"Abbiamo puntato su questo aeroporto come su tutto il sistema aeroportuale calabrese,- ha dichiarato il vice ministro Laura Castelli - la continuità territoriale dovrebbe essere un tema da superare con gli investimenti strutturali e bisognerebbe riuscire a coordinarsi con gli altri trasporti. Questo è un aeroporto che rischiava la chiusura e soprattutto prima del finanziamento aveva idea di come realizzare le risorse, quindi abbiamo investito perchè esisteva l'idea di come rimetterlo in piedi e di migliorarlo anche per il rilancio dela città".

Giornata storica per Reggio e per il deputato Francesco Cannizzaro che dopo aver ringraziato l'operato del vice ministro Castelli ha sottolineato: "Oggi lanciamo un messaggio di grande civiltà e di altezza politica, la presenza di Laura Castelli dimostra attenzione nei riguardi delle esigenze del territorio. Insieme a tutti gli attori, illustriamo il nuovo volto dell'aeroporto che finalmente vede riaccesa una nuova speranza, quella di vedere la rinascita di uno scalo funzionale, moderno e sicuro che si proietta al futuro".

"Un finanziamento - ha affermato De Felice - che cade a fagiolo in un momento in cui lo scalo si sta riscattando da un fallimento disastroso. Abbiamo fatto l'impossibile e continueremo a farlo per mantenere i voli. I voli hanno un significato se ci sono i viaggiatori, è fondamentale che l'utenza resti ancorata a Reggio e non torni ad allontanarsi come fatto in passato in favore di altri scali". 

Sui tempi di realizzazione ha affermato il presidente della Sacal: "La domanda è una domanda da 'mille e una notte', occorreranno delle gare pubbliche europee. Quindi è una domanda da superenalotto. Quando usciranno i bandi lo saprete". "Lamezia si sta avvicinando ai tre milioni di abitanti, per i due scali cugini' di Reggio Calabria e Crotone - ha concluso De Felice - occorre una più efficace sinergia istituzionale". 

Per il presidente Nicola Zaccheo di Enac, scelta come stazione appaltante: "Questo è uno step importante per iniziare uno sviluppo di un aeroporto che in questo territorio potrà giocare un ruolo importante. Le potenzialità sono enormi".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Restyling dell'aeroporto, 25milioni per il nuovo volto dello scalo: presentati i progetti

ReggioToday è in caricamento