rotate-mobile
Domenica, 25 Febbraio 2024
Il declino del Tito Minniti

Aeroporto dello Stretto, aspettando i bandi c'è già un vettore interessato

SkyAlps, vincitore del bando di continuità con una rotta giornaliera a Crotone, parteciperà anche alla gara per il Tito Minniti

Le tante mobilitazioni di quest’estate hanno riacceso l’attenzione sull’aeroporto Tito Minniti per scongiurare un declino che sembra essere già segnato.

Nei giorni scorsi, su impulso di un’interrogazione dell’europarlamentare Vincenzo Sofo, la commissaria europea ai trasporti Adina Valean ha riconosciuto allo scalo reggino un ruolo strategico nella coesione dei territori dello Stretto e come crocevia dello sviluppo della mobilità nell'area mediterranea.

Anche dalla Regione, a cui è contestata la penalizzazione del Tito Minniti nella gestione Sacal, sono arrivate dichiarazioni pubbliche di impegno del governatore Occhiuto per rilanciare l’aeroporto di Reggio Calabria. L’ultimo aggiornamento, soltanto ieri, è stato un incontro tecnico per la redazione del masterplan del nuovo piano di sviluppo dello scalo dello Stretto, ma il vero e più urgente intervento concreto dovrebbe essere l’attesa pubblicazione di bandi realmente capaci di attrarre le compagnie aeree.

Lo scorso 10 agosto la Regione Calabria ha pubblicato un avviso esplorativo per la partecipazione alla procedura di assegnazione di aiuti a compagnie aeree per l’avviamento di nuove rotte di collegamento con gli aeroporti calabresi, avente una dotazione complessiva nel prossimo triennio di 120 milioni, di cui il 25%, ovvero 30 milioni dovrebbe essere destinato Tito Minniti rimpolpando la dotazione del precedente bando sugli oneri di sistema (15 milioni).

La manifestazione d'interesse esplorativa e il segnale di una compagnia già presente in Calabria

La manifestazione d’interesse esplorativa scadrà il 18 settembre e sapremo quanti soggetti avranno aderito e con quali progetti. Una delle cause del fallimento delle gare dello scorso aprile è stata la pubblicazione nel momento sbagliato, quando i piani delle compagnie erano già chiusi per un periodo ben oltre la stagione estiva, ma adesso la tempistica sarebbe ideale pensando con il giusto anticipo alla prossima programmazione turistica. Un segnale in tal senso arriva proprio dalle società: il portale ItaliaVola parla di un chiaro interesse per Reggio da parte di SkyAlps, compagnia vincitrice del bando per la continuità territoriale con una tratta Crotone-Roma.

Il vettore bolzanino, piccolo ma rampante (in un anno ha attivato 9 velivoli che diventeranno 14 nei prossimi mesi), era già presente a Lamezia e in un’intervista riportata dal portale dedicato agli aeroporti italiani il ceo Josef Gostner ha espresso la volontà di espandersi in Calabria aspettando proprio su questa sede una gara favorevole per portare i suoi voli nell’aeroporto dello Stretto. Gostner si dice sicuro che le rotte reggine andranno a bando molto presto e spiega che “saremo molto felici di partecipare perché il nostro progetto nel settore turistico riguarda la mobilità da sud a nord e tutta la Calabria fa parte di questo business”.

Al Sant’Anna di Crotone SkyAlps colmerà un vuoto garantendo dal 2 ottobre e per i prossimi tre anni un collegamento giornaliero andata e ritorno per Roma. Il costo del biglietto (al lordo delle tasse) per i residenti in Calabria sarà di circa 45 euro. Con la sua proposta la compagnia del Trentino ha prevalso su Ita Airways e la stessa situazione potrebbe ripetersi anche a Reggio con risultati sorprendenti e un nuovo colpo di scena sia per la salvezza dello scalo reggino che per i tanti pendolari che continuano a utilizzare il Tito Minniti nonostante costi e disagi negli orari.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Aeroporto dello Stretto, aspettando i bandi c'è già un vettore interessato

ReggioToday è in caricamento