rotate-mobile
La scoperta

Accisa ridotta sul gasolio da autotrazione, scoperta raggiro per 177 mila euro

I funzioni dell'agenzia delle dogane e dei monopoli hanno denunciato il legale rappresentante dell'azienda controllata

I funzionari dell’ufficio delle dogane di Reggio Calabria, nell’ambito delle attività di controllo sulle imprese che beneficiano della riduzione dell’accisa gravante sul gasolio per uso autotrazione, hanno scoperto un giro di compensazioni inesistenti per 177.000 euro.

La riduzione dell’aliquota di accisa sul gasolio per autotrazione, prevista dall’articolo 24 ter del decreto legislativo 504/95 e dal punto 4 bis della tabella A allegata, è un’agevolazione prevista a favore di alcune categorie di imprese esercenti attività di autotrasporto merci e/o passeggeri che, dopo aver acquistato il gasolio, richiedono il rimborso dell’agevolazione, la cosiddetta “accisa ridotta”, mediante “compensazione”, ai sensi dell’articolo 17 del decreto legislativo numero 241/97.

I controlli effettuati dai funzionari dell’agenzia dogane e monopoli hanno permesso di individuare un’azienda che ha compensato un totale di 177.000,00 euro di crediti inesistenti. L’ufficio procederà all’irrogazione delle sanzioni previste dalla normativa (da un minimo di 177.000 a un massimo di 354.00 euro) e al recupero dell’accisa indebitamente compensata. Il legale rappresentate dell’azienda è stato denunciato alla procura competente per la violazione dell’articolo 10 quater del decreto legislativo 74/2000 e altri reati connessi.

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Accisa ridotta sul gasolio da autotrazione, scoperta raggiro per 177 mila euro

ReggioToday è in caricamento