rotate-mobile
Lunedì, 5 Dicembre 2022
La richiesta

Emergenza sicurezza, il consigliere De Biasi invoca maggiore coordinamento

Il capogruppo della Lega a palazzo San Giorgio enfatizza l'esperienza del posto fisso di polizia ad Arghillà: "Intervento che andrebbe implementato in tutta la città"

"L’aggressione in pieno centro degli agenti di una pattuglia della polizia locale, episodio tutt’altro che raro in città purtroppo, è uno di quei campanelli d’allarme che periodicamente ricordano a noi amministratori la complessità del tessuto sociale in cui siamo stati chiamati ad operare, il quale è anche purtroppo un territorio complicato dal punto di vista della pubblica sicurezza".

Giuseppe De Biasi-2Così in una nota il consigliere Giuseppe De Biasi (nella foto), il quale, dopo avere espresso la propria solidarietà e vicinanza all’agente aggredita nell’ultimo ed increscioso episodio verificatosi nei giorni scorsi, ha sentito il dovere di condividere con la cittadinanza alcune sue riflessioni ed opinioni. 

"Già ad inizio di quest’estate abbiamo assistito ad un’altra aggressione ai danni della polizia locale, ma questo non è che la punta dell’iceberg. La rete di pubblica sicurezza nella nostra città va migliorata in efficienza e presenza sul territorio, ci sono realtà che sono divenute ormai delle autentiche e pericolose zone d’ombra, come ad esempio il Rione Marconi, l’area di Ciccarello ed Arghillà – prosegue il consigliere De Biasi – le precedenti amministrazioni hanno sperimentato con successo il poliziotto di quartiere, la cui mancanza è oggi a distanza di anni molto sentita dai residenti".

"Coordinarsi con la Prefettura affinché si possa fare rete con le forze dell’ordine presenti in città - per il consigliere comunale - non è un obiettivo impossibile, richiede il solo sforzo della programmazione e di una costanza nel tempo. Sono al lavoro su alcune proposte da portare nelle commissioni consiliari preposte, sappiano i cittadini, le associazioni ed i comitati di quartiere che le loro preoccupazioni sono anche le mie Uniti sapremo delineare i bisogni ed individuare le soluzioni".

Il consigliere De Biasi fa riferimento all’esperienza del posto di polizia inaugurato nel 2009 ad Arghillà, uno di quegli interventi che andrebbero ripresi ed implementanti su tutta la città.

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Emergenza sicurezza, il consigliere De Biasi invoca maggiore coordinamento

ReggioToday è in caricamento