Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Sognando Itaca, in barca a vela tra le onde della solidarietà contro la leucemia | VIDEO

Il progetto dell'Ail ha solcato in mattinata le acque dello Stretto. A bordo 30 pazienti di oncoematologia. All'evento i presidenti Rosalba Scali dell'Ail e Sandro Dattilo della Lega navale

 

Il grande giorno dell'Itaca day è arrivato. Questa mattina la sezione Ail “Alberto Neri” di Reggio e di Vibo Valentia Onlus, con il coordinamento dell’Ail nazionale e  in collaborazione con la Lega Navale ha offerto a 30 pazienti del reparto di oncoematologia del Grande Ospedale Metropolitano una minicrociera.

A bordo di due barche a vela, nelle acque dello Stretto con l’obiettivo di utilizzare la velaterapia quale metodo di riabilitazione psicologica e di miglioramento della qualità della vita. Questo tipo di esperienza rappresenta un’occasione di crescita non solo per i pazienti, ma anche per l’equipe curante; in barca infatti è emerso un fondamentale bisogno di relazionarsi e di confrontarsi con l’altro per farsi aiutare, per non perdere la “rotta”, per raggiungere insieme il porto e per condividere, in un clima di complicità, le emozioni e le fatiche del percorso.

Alla manifestazione hanno presenziato i presidenti Rosalba Scali, dell'Ail di Reggio e Sandro Dattilo, della Lega Navale
I pazienti del Centro di ematologia, sono stati accompagnati dai medici, dagli infermieri e dai volontari Ail e dopo essersi imbarcati hanno avuto la possibilità di vivere un'esperienza unica di nella magnifica cornice dello Stretto di Messina, con il vento tra i capelli e la luce del mare nello sguardo.

Potrebbe Interessarti

Torna su
ReggioToday è in caricamento