menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

"A.A.A. Cercasi volontari per accendere il motore della solidarietà": l'appello dell'Aism

La sezione provinciale reggina è alla ricerca di volontari per aiutare e sostenere le persone con sclerosi multipla in caso di bisogno di trasporti

"Sogni di renderti utile agli altri e vuoi unire le tue energie positive a quelle di altre persone che, come te, sognano un mondo nei fatti più solidale? Ti piace guidare? Hai la patente B e qualche ora di tempo libero a settimana da dedicare alle persone che si trovano in difficoltà? Allora questo appello è rivolto anche a te!"

Questo è l'appello della sezione provinciale reggina di Aism, che cerca "volontarie e volontari da coinvolgere nel servizio di trasporto gratuito da offrire alle persone con sclerosi multipla, persone che non dispongono di questa possibilità e che non potrebbero altrimenti raggiungere i luoghi di cura nel territorio comunale e provinciale, con gravissimo danno per la loro vita".

L’auspicio dei responsabili Aism è che "a quest’appello rispondano in tanti: pensionati, studenti universitari, persone inoccupate e lavoratori che dispongono di qualche ora libera alla settimana, volontarie e volontari di altre associazioni che magari in questo periodo non possono svolgere le proprie attività per via delle restrizioni dovute alla pandemia …e quanti abbiano a cuore la vita del prossimo. Anche un piccolo aiuto può fare la differenza".

L’Aism metterà a disposizione il mezzo di trasporto sociale, un Doblò attrezzato con pedana elettrica per trasporto di persone con disabilità, e si farà carico dell’apposita e necessaria copertura assicurativa per i volontari disponibili a svolgere in spirito di squadra questo vitale servizio. Per offrire la propria disponibilità e per avere maggiori informazioni scrivere a aismreggiocalabria@aism.it oppure telefonare o inviare un messaggio whatsapp al numero 392-1692853.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Cura della persona

Esaltare I tratti del viso? La risposta è il contouring

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

ReggioToday è in caricamento