rotate-mobile
Cronaca Gioia Tauro

Allerta coronavirus al porto di Gioia, la Uiltrasporti chiede un incontro al prefetto Mariani

La segreteria regionale del sindacato, guidata da Giuseppe Rizzo, è preoccupata dal rischio contagio per gli oltre 2500 lavoratori che ogni giorno varcano i cancelli dello scalo portuale gioiese

È un momento di particolare confusione, quello che si sta vivendo al porto di Gioia Tauro, anche per l’emergenza coronavirus. Soprattutto per questo i vertici regionali della Uiltrasporti calabrese hanno chiesto un incontro urgente al prefetto di Reggio Calabria, Massimo Mariani. 

rizzo giuseppe-2Lavoratori in apprensione

“I lavoratori dello scalo - si legge in una nota stampa - vivono la quotidianità all’insegna della grande apprensione, alla luce dell’emergenza sanitaria da Covid-19. Apprensione a raccogliere la quale è il sindacato della Uiltrasporti che ha scritto, proprio in queste ore, al Prefetto e al Sindaco della Città Metropolitana di Reggio Calabria”.

Forza lavoro oltre le 2500 unità

“Circa 2 mila e 500 lavoratori, ogni mattina, transitano dal varco doganale del Porto di Gioia Tauro per poi ritrovarsi all'interno dell’area Portuale, senza nessuna possibilità giornaliera di ricevere in dotazione i dispositivi di protezione individuali come ad esempio le mascherine, necessarie alla prevenzione”. Evidenzia, ancora, nella missiva il segretario generale del Sindacato, Giuseppe Rizzo.

La richiesta al Prefetto

Alla luce di ciò e “considerato l’ultimo decreto del presidente del consiglio dei ministri di giorno 14, che ha trasformato in legge il protocollo condiviso di regolamentazione delle misure per il contrasto e il contenimento della diffusione del virus Covid-19 negli ambienti di lavoro” la Uiltrasporti chiede “un incontro urgente con il Prefetto per attuare le giuste valutazione del momento particolare che i lavoratori stanno vivendo”.

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Allerta coronavirus al porto di Gioia, la Uiltrasporti chiede un incontro al prefetto Mariani

ReggioToday è in caricamento