Per gli alloggi popolari “il reintegro del finanziamento di 11 milioni”

L’Osservatorio sul disagio abitativo si rivolge alla Giunta comunale affinchè garantisca il diritto alla casa alle famiglie in emergenza

Dopo aver presentato la petizione popolare, promossa da movimenti e associazioni riunite nell’Osservatorio sul disagio abitativo, arriva il parere favorevole del dirigente al settore Grandi Opere, programmazione e “Decreto Reggio”, Antonino Cristiano.

Un “si” attestato tramite un nota stampa a firma di Cristina Delfino e Giacomo Marino per Un Mondo Di Mondi; di Angelina Cartella per Csoa; della società dei territorialisti/e Onlus; del centro sociale Nuvola Rossa; del comitato solidarietà migranti; di Reggio Non Tace e della collettiva AutonoMia.

Il tutto, ai sensi dell’art. 17 dello Statuto comunale e dell’art. 19 del regolamento per l’attuazione degli istituti di partecipazione popolare.

“Con la presentazione della petizione, lo scorso 18 febbraio – si legge - 534 cittadini hanno chiesto al Comune di ridiscutere la decisione della Giunta comunale e del consiglio comunale che nel 2016 decisero di stornare il finanziamento di 11 milioni di euro  finalizzato agli alloggi popolari per destinarlo ad altre opere.

Ad oggi, secondo il parere del dirigente del settore  Antonino Cristiano, basterebbe l’adozione di un nuovo atto d’indirizzo con il quale la Giunta comunale esprima la volontà di ripristinare il finanziamento per gli alloggi popolari, indicando le opere da definanziare. Il tutto, per predisporre una nuova proposta di delibera di Giunta e la successiva trasmissione al Ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti per l’ulteriore approvazione.

Il termine di 90 giorni, previsto dal regolamento comunale per la risposta che il Comune deve fornire in seguito alla presentazione di una petizione popolare, è ampiamente scaduto”.

L’Osservatorio, perciò, chiede che la Giunta comunale deliberi nei prossimi giorni il reintegro del finanziamento di 11 milioni per nuovi alloggi popolari.   

“Questa  decisione della Giunta – si continua - garantirà il diritto alla casa a circa 160  famiglie vincitrici del bando 2005 ed in emergenza abitativa.

Il rifinanziamento permetterebbe infatti l'acquisto di un centinaio di  alloggi sul territorio, evitando anche il consumo di suolo per la costruzione di altri edifici”.

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Bologna, partita di calcio finisce in rissa: arrestati tre reggini e due catanzaresi

  • Il gelatiere Marcianò e sua maestà il bergamotto vincitori assoluti della MAG Gelato Challenge

  • Niente cure dall'Asp per bimbo autistico, la madre: "Mi vergogno di essere calabrese"

  • Omicidio a Rosario Valanidi: ecco chi era l'uomo freddato a colpi di pistola

  • Festa al Castello Aragonese, a Palazzo San Giorgio arrivano i carabinieri

  • Carcere di Arghillà, sei ispettori per quasi 400 detenuti: la denuncia di Uilpa

Torna su
ReggioToday è in caricamento