rotate-mobile
Mercoledì, 10 Agosto 2022
La beffa

L'alta velocità sparisce dalle mappe e Demetrio Marino si indigna

Il capogruppo di Fratelli d'Italia in consiglio comunale: "Opera indispensabile per accorciare le distanze nel Paese, rimando smarrito"

Foto Marino Demetrio 2021-2“Rimango smarrito nell’apprendere che la realizzazione dell’alta velocità, indispensabile per accorciare le distanze della nostra regione verso il resto del Paese, verrà ancora ritardata”. Lo afferma in una nota il capogruppo di Fratelli d’Italia al consiglio comunale di Reggio Calabria, Demetrio Marino (nella foto).

“La scelta di non inserire i finanziamenti per la realizzazione dell’infrastruttura nel Pnrr ordinario, ma delegandoli a fondi complementari, rappresenta l’ennesima ingiustizia ai danni del nostro territorio: bistrattato, abbandonato, umiliato da chi utilizza il Meridione solo per slogan propagandistici vuoti di contenuti. Vi è ancora una volta una carenza di lealtà e interesse nei confronti dei cittadini calabresi, del tessuto imprenditoriale e commerciale, del comparto turistico e infrastrutturale del nostro territorio. Che non può subire ad oltranza il menefreghismo della politica nazionale, rappresentata da un Governo in piena crisi di fiducia e identità, che continua ad adottare decisioni ed iniziative sfavorendo le province calabresi, sempre più distanti dalle altre zone produttive d’Italia, e anzi accentuando un gap infrastrutturale e di collegamenti penalizzante”.

Marino, poi, afferma: “Ci aspettiamo investimenti e politiche differenti da Rfi, gestione della rete ferroviaria e dallo Stato che invece continuano ad essere indifferenti ai veri bisogni delle comunità calabresi”.

“Auspichiamo - prosegue Marino - , ad esempio, che vengano ripristinati i Frecciarossa che colleghino i centri più importanti della Calabria con Roma e Milano in tempi ridotti, senza dover obbligatoriamente sostare in città già servite da altre rotte. Fino a qualche anno fa, ad esempio, si era riusciti a collegare Reggio Calabria a Roma in 4 ore e 50 minuti, mentre adesso il tempo medio di percorrenza è superiore di circa 30 minuti (ritardi non contemplati). Non sarebbe un’utopia, inoltre, prorogare e confermare i collegamenti notturni con i Frecciarossa per tutto l’arco dell’anno e non limitarlo ai soli periodi coincidenti le festività o la stagione estiva: è un servizio molto utilizzato, che permette anche maggiori spostamenti durante i weekend e, nella penuria di opportunità, rappresenterebbe una scelta utile per i cittadini calabresi”.

“A fronte di queste decisioni facilmente adottabili nell’immediato, purché ci sia la volontà - conclude il capogruppo di Fdi Demetrio Marino - resta alta e fondamentale la necessità di intervenire sulla desueta infrastruttura ferroviaria che attraversa la Calabria, e questo può essere fatto solo ed esclusivamente con un intervento decisivo del Governo affinché, una volta per tutte, decida di realizzare l’alta velocità da Salerno fino a Reggio Calabria: serve una presa di posizione netta e forte della deputazione calabrese che non può più restare a guardare. Serve un intervento risoluto del Governo, come accadde per la realizzazione dell’autostrada A3 dopo anni di abbandoni, rinvii e mancati impegni”.

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

L'alta velocità sparisce dalle mappe e Demetrio Marino si indigna

ReggioToday è in caricamento