rotate-mobile
Sabato, 25 Giugno 2022
L'anniversario

Carabinieri, Guerrini: "Sempre sul territorio pronti alle nuove sfide dei reati ambientali"

Si è celebrato il 208esimo annuale della fondazione, tradizionalmente fissata per ricordare la data nella quale, nel 1920, fu concessa alla bandiera dell’Arma la prima medaglia d’oro al valor militare

L'Arma dei carabinieri compie 208 anni, un anniversario della propria fondazione, tradizionalmente fissata per ricordare la data nella quale, nel 1920, fu concessa alla bandiera dell’arma la prima medaglia d’oro al valor militare. Bandiera che, a tutt’oggi, rimane la più decorata delle forze armate italiane.

La fondazione dell’Arma risale, però, al 13 luglio 1814, quando il re Vittorio Emanuele I, con regie patenti, costituì i carabinieri reali, un corpo di militari: “…per buona condotta e saviezza distinti…” che, oltre a contribuire alla difesa dello Stato in tempo di guerra, erano “…specialmente incaricati di vegliare alla conservazione della pubblica e privata sicurezza…” in tempo di pace. Una duplice funzione che i carabinieri conservano tuttora: la difesa dello Stato in qualità di forza armata e la difesa dei cittadini, come forza di polizia.

Oggi, dunque, giorno di festa e di memoria ma anche occasione per guardare al futuro.  Nel cortile del comando provinciale, in via Aschenez, ecco che si è celebrato l'anniversario. Alla cerimonia hanno partecipato le autorità civili, religiose e militari, oltre al personale in servizio. Il comandante provinciale colonnello Marco Guerrini ha tracciato il bilancio del lavoro svolto fin qui e ha parlato delle sfide future. L'ultima frontiera - ha detto- sono i reati ambientali e l'Arma è sempre in prima linea, vicino ai territori e alla gente, per sconfiggere chi delinque.

Durante la cerimonia sono state consegnate ricompense ai militari dell’Arma distintisi in attività di servizio.

Gli encomi 

Encomio solenne collettivo comandante generale (Comando provinciale di Reggio Calabria)  

Ten. Col. Massimiliano Galasso Cte Rep. Op. Comando provinciale Reggio Calabria con la seguente motivazione: "Evidenziando corale impegno, elevata professionalità e straordinario acume investigativo, conduceva, congiuntamente al raggruppamento operativo speciale e al Comando provinciale di Torino, una complessa indagine che consentiva di localizzare e trarre in arresto in Brasile due latitanti di spicco della 'ndrangheta, di cui uno inserito nel "programma speciale di ricerca", evaso da un carcere uruguaiano nel giugno 2019el'altro inserito nella "lista dei latitanti pericolosi", ricercato nel gennaio 2020. L'operazione riscuoteva l'unanime plauso dell'opinione pubblica e delle autorità nazionali ed estere, contribuendo a esaltare il prestigio dell'istituzione".
Joao Pessoa (Stato del Brasile), 24 maggio 2021.


Encomio semplice di Comando interregionale (Comando provinciale di Reggio Calabria)  
1. Cap. Giuseppe Anobile (già comandante 1^ Sezione, ora Cte Cp. Gravina di Catania CT)
2. Mar. Ca. Alessio Chiofalo (addetto)
3. Mar. Ord. Antonino Gaudioso (addetto)
4. Brig. Ca. Emanuele Gentile (addetto)
5. Brig. Francesco Aggiusti (addetto)
6. Brig. Nicola Reina (addetto)
7. Brig. Pietro Ciolino (addetto)
8. Brig. Demetrio Geria (addetto)
9. V. Brig. Sebastiano Leonardi (addetto)
10. V. Brig. Riccardo Sapone (già addetto, ora alla Sezione Rmb. Cp. di Villa S. Giovanni)
11. Car. Sc. Filippo Tomasello (già addetto, ora alla Stazione di Reggio Calabria Principale)  con la seguente motivazione:  "Comandante di sezione di nucleo investigativo del comando provinciale in territorio caratterizzato dalla radicata presenza di criminalità organizzata, evidenziando qualificata professionalità , radicato senso del dovere e non comune abnegazione conduceva articolata e prolungata indagine che si concludeva con l'esecuzione di misure cautelari nei confronti di 49 persone responsabili, avario titolo, di associzione per delinquere di tipo mafioso, scambio elettorale politico-mafioso, narcotraffico e altri gravi reati". Provincia di Reggio Calabria, dicembre 2015 – 3 luglio 2019.

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Carabinieri, Guerrini: "Sempre sul territorio pronti alle nuove sfide dei reati ambientali"

ReggioToday è in caricamento