rotate-mobile
Lunedì, 6 Febbraio 2023
L'incontro / Villa San Giovanni

Antenne stazioni radio, l'amministrazione comunale non rinuncia al confronto

La giunta sta preparando un nuovo regolamento e il piano di localizzazione delle antenne

Mercoledì scorso, presso la sala del consiglio comunale di Palazzo San Giovanni, si è svolto un incontro di carattere tecnico e aperto alla cittadinanza sulla delicata materia delle stazioni radio antenna - base.

Viste le sentenze del Tar di Reggio Calabria che nel giugno e nell’agosto 2022, rigettando il ricorso di alcune associazioni del territorio contro l'installazione di un antenna in contrada Trapezio, hanno annullato di fatto il regolamento comunale in materia, l'attuale amministrazione comunale ha inteso, come da linee programmatiche, avviare un percorso partecipato e coerente, teso all'elaborazione di un nuovo regolamento comunale di imminente approvazione. 

Nel corso dell'incontro il sindaco Giusy Caminiti ha illustrato, accogliendo le osservazioni dell'avvocato Crimi (tra i promotori dell'incontro), che contestualmente all'approvazione del nuovo regolamento verrà anche approvato il piano di localizzazione delle antenne, fondamentale ai fini della individuazione dei siti più idonei alle installazioni. Presente all’incontro anche l’estensore del piano di localizzazione, architetto Domenico Corigliano, che si è interfacciato con i cittadini sulle aree rosse e su quelle rese “libere” per le nuove installazioni. 

Alla presenza dell’intera maggioranza e di alcuni consiglieri di minoranza, l'assessore alla sanità Maria Grazia Melito ha spiegato la normativa in vigore cui l'ente deve attenersi e lo stato degli studi scientifici in materia (approfonditi dal capogruppo Enzo Calabrò, con delega specifica all’inquinamento), specificando che l'amministrazione comunale salvaguarderà sempre la salute e la sicurezza dei cittadini, ponendo regole e controllando il rispetto delle stesse tramite gli uffici comunali. 

I diversi interventi registrati nel corso dell'incontro hanno portato sul tavolo una serie di proposte: dalla schermatura delle stazioni radio base alla riduzione dell'impatto estetico ambientale, fino alla possibilità di localizzare le antenne in terreni di proprietà comunale, al monitoraggio dei livelli di inquinamento elettromagnetico e al risanamento delle antenne già installate. Proposte che hanno arricchito la discussione e la stessa bozza di regolamento che le aveva già previste.

Inoltre è stata avviata l'interlocuzione con l'università mediterranea di Reggio Calabria per avviare una fase preanalitica di studio di fattibilità, in modo da coniugare prevenzione, innovazione tecnologica e rigore scientifico. L'amministrazione comunale si è impegnata ad approvare regolamento e clpiano di localizzazione entro la fine dell'anno, previo passaggio intermedio con le associazioni interessate alla presenza dei tecnici comunali, dopo che la bozza di regolamento sarà passata al vaglio dei componenti delle commissioni territorio e affari generali e del dirigente del settore qualità ambientale dell’ufficio tecnico arch. Salvatore Foti. 

Senza voler in alcun modo sacrificare né il progresso scientifico né la sicurezza dei cittadini, l'amministrazione comunale con l'incontro di mercoledì ha inteso avviare un percorso autenticamente democratico e partecipativo che consente alla cittadinanza di essere al centro dei processi che decidono il futuro della città. 

Di fronte a tendenze globali che sembrano sfuggire al controllo e alla comprensione delle persone, gli enti comunali possono riportare la politica e la cittadinanza al centro, anche riguardo a tematiche di non stretta pertinenza comunale, contribuendo a ristabilire la fiducia oggi sgretolata riposta nelle istituzioni.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Antenne stazioni radio, l'amministrazione comunale non rinuncia al confronto

ReggioToday è in caricamento