menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

C'è l'ok in commissione per i parcheggi rosa, Cardia: "Atto di sensibilità per le famiglie"

La proposta è stata approvata all’unanimità in commissione politiche sociali del Comune di Reggio Calabria. La soddisfazione del capogruppo di S'Intesi

È stata approvata all’unanimità, in commissione politiche sociali del Comune di Reggio Calabria, la proposta di delibera che vede come primo firmatario il consigliere comunale Mario Cardia, insieme ai colleghi De Biasi, Versace, Romeo e Novarro per l’istituzione dei parcheggi a contrassegno temporaneo rosa e a contrassegno “BabyMio”. 

La proposta, approvata alla presenza dell'assessore ai trasporti Mariangela Cama, in commissione insieme all'amministratore Francesco Perrelli a Maria Angela Romeo di Atam e all'ingegnere Domenico Scalo della polizia municipale, sarà ora trasferita alla giunta comunale reggina.

Soddisfazione è stata espressa dal consigliere proponente Mario Cardia, che ha ringraziato i colleghi per la sensibilità dimostrata su un provvedimento "qualificante per l'Amministrazione comunale reggina, volto a perseguire il miglioramento della qualità della vita dei cittadini secondo gli indirizzi del sindaco Falcomatà, che presta particolare attenzione alle donne in stato di gravidanza e ai genitori con prole neonatale, nei particolari momenti di utilizzo dei mezzi di trasporto privato in ambito urbano". 

Per il capogruppo di S'Intesi: "È una proposta di grande civiltà che qualifica la nostra città tra quelle più attente, in Italia, al tema della genitorialità. Attraverso i parcheggi “rosa” e “baby mio” sosteniamo i neo genitori dal punto di vista economico e garantiamo la possibilità di parcheggiare in luoghi agevolati, al centro storico che consentono anche il trasporto di carrozzine e passeggini".

La proposta, ora al vaglio dei settori competenti per il parere tecnico, si caratterizza non solo per la creazione di appositi stalli di sosta, destinati solo alle donne in stato di gravidanza, in prossimità di alcune strutture servizi, ma anche per la possibilità di garantire ai genitori di bimbi neonati di poter usufruire in modo agevolato dei parcheggi a pagamento.

"Purtroppo, ad oggi – spiega il consigliere Cardia - il codice della strada attuale non prevede alcuna sanzione in merito al parcheggio rosa, e per il suo rispetto ci si dovrà ancora affidare esclusivamente al senso civico dei cittadini, non potendo elevare contravvenzioni nei confronti di eventuali trasgressori".

In particolare, la proposta istituisce un contrassegno temporaneo rosa, concesso gratuitamente e valido sino ai dieci giorni successivi alla data presunta del parto indicata. Il contrassegno “Baby mio”, unico per entrambi i genitori e con durata sino ai due anni del bambino, potrà essere richiesto alla registrazione dell’atto di nascita del bimbo/a o successivamente, previo pagamento di una cifra forfettaria pari a 40€ all’anno.

In entrambi i casi verranno riportate le targhe di un massimo di due autovetture di proprietà del richiedente o di un componente del nucleo familiare al fine di rendere maggiormente utile il contrassegno nell’ambito della gestione familiare.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

ReggioToday è in caricamento