rotate-mobile
Mercoledì, 10 Agosto 2022
Cronaca Centro / Lungomare Italo Falcomatà

Colpo d'occhio da cartolina, la Norma strega l'Arena dello Stretto

In migliaia sul lungomare per l'esibizione dell'orchestra e del coro del Teatro Cilea. Un evento, promosso dalla Metrocity, che ha suscitato l'entusiasmo degli appassionati e la curiosità di famiglie e ragazzi

Colpo d'occhio da cartolina. Arena dello Stretto Ciccio Franco, gremita in ogni ordine e grado, la statua della Dea Athena e le onde dello Stretto hanno fatto da quinta naturale, alla messa in scena della Norma di Vincenzo Bellini, evento di straordinaria qualità e ricchezza culturale che ha conquistato il numeroso pubblico presente.

L'iniziativa, promossa e finanziata dalla Città metropolitana di Reggio Calabria, rientra nel più ampio cartellone di eventi dal titolo "Memoria e Mito" organizzato da Palazzo Alvaro per la celebrazione del cinquantenario dal ritrovamento dei Bronzi di Riace. 

L’orchestra del teatro Francesco Cilea, diretta dal Maestro Alessandro Tirotta, nonché il coro Francesco Cilea, diretto dal Maestro Bruno Tirotta, hanno creato una magica alchimia che ha letteralmente stregato il vasto pubblico dell'Arena, amalgamando i propri linguaggi nella rappresentazione di una Norma che ha lasciato il segno, tracciando un solco profondo a livello sociale e culturale, in particolare dopo i fatti accaduti pochi giorni fa proprio sul Lungomare: la Reggio che ama la cultura e la bellezza è inequivocabilmente più forte di chi, piuttosto, vuole degradarla.

Soddisfazione ed entusiasmo nelle parole del delegato metropolitano alla cultura Filippo Quartuccio che ricorda come l’evento della Norma faccia parte di un cartellone “studiato e prodotto dalla Città metropolitana non solo per offrire spettacoli, mostre, readings ed iniziative culturali di qualità, ma anche e soprattutto per far sentire la comunità reggina e tutti i Comuni del territorio metropolitano partecipi e protagonisti di questa celebrazione del 50mo dei Bronzi di Riace".

"La scommessa - ha affermato Quartuccio - da sempre è stata questa. Con questa iniziativa sigliamo un altro patto con la Città. E credo che da settembre si debba subito iniziare a ragionare sulla programmazione della concertistica, della lirica e di eventi culturali consistenti per i territori, non solo durante il periodo estivo ma per tutto l'arco dell'anno”.

A margine dell'esibizione il sindaco facente funzioni Carmelo Versace ha ribadito e sottolineato la rilevanza dell’evento che si colloca, senza dubbio, tra quelli di livello nazionale e specifica che è “solo una delle iniziative previste dal ricco cartellone programmato per tutto il territorio metropolitano che ha il merito di valorizzare molti tra i nostri professionisti del settore culturale.

Siamo ben lieti - ha aggiunto Versace - di poter offrire ai cittadini una così prestigiosa manifestazione, capace di unire la qualità della grande lirica ad un luogo tradizionalmente frequentato da migliaia di ragazzi e famiglie come l'Arena dello Stretto. Un concerto di straordinaria qualità - ha concluso il sindaco facente funzioni - un momento di alta cultura in riva allo Stretto, in cui istituzioni, artisti e cittadini hanno scritto assieme una bella pagina per la città intera, riscoprendosi comunità nel valore comune della cultura".
 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Colpo d'occhio da cartolina, la Norma strega l'Arena dello Stretto

ReggioToday è in caricamento