Lunedì, 15 Luglio 2024
Il ricordo / Taurianova

L'Arma ricorda i carabinieri Condello e Caruso trucidati nella strage di Razzà

Nell'anniversario dell'omicidio si è svolta la cerimonia commemorativa

Questa mattina, a Taurianova, ha avuto luogo la cerimonia commemorativa in occasione della ricorrenza del 46° anniversario dell’omicidio dell’appuntato Stefano Condello
e del carabiniere Vincenzo Caruso. I carabinieri hanno sentito forte il dovere di ricordare, con un momento di raccoglimento la memoria dei commilitoni che hanno perso la vita nell’adempimento del loro dovere. Un ricordo indelebile, un esempio costante nella vita di ogni carabiniere, foriero di indicazioni proprio in questo momento della vita del paese in cui il servizio reso al prossimo è quanto mai sentito.

L’evento, alla presenza del prefetto di Reggio Calabria, Massimo Mariani, del comandante provinciale di Reggio Calabria, Col. Marco Guerrini, ha riunito le massime autorità militari e civili, i vertici della magistratura, rappresentanze dell’Arma territoriale e dell’associazione nazionale Carabinieri, con la sentita partecipazione anche dell’amministrazione comunale.

Dapprima si è svolto un breve momento di raccoglimento presso il monumento eretto a Taurianova, nella piazza intitolata ai decorati carabinieri Condello e Caruso, trucidati nella strage di Razzà dell' aprile 1977. A seguire, la celebrazione della Santa Messa, presso la chiesa Matrice, officiata dal cappellano militare don Aldo Ripepi. Dopo, presso il cippo eretto sul luogo dell’eccidio, è stato deposto a cura dei militari della locale stazione carabinieri di Taurianova, un cuscino di fiori devoluto dall’associazione nazionale carabinieri – sezione di Taurianova.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

L'Arma ricorda i carabinieri Condello e Caruso trucidati nella strage di Razzà
ReggioToday è in caricamento