rotate-mobile
Il sopralluogo

Proseguono i lavori sulla Armo-Santa Venere, Falcomatà: "Ritardi inaccettabili"

L'intervento prevede il rifacimento completo dell'asse viario attraverso un allargamento della carreggiata, messa in sicurezza dei costoni e nuove protezioni laterali, oltre che la riqualificazione complessiva del manto bituminoso

Procedono speditamente i lavori del tratto centrale della strada di collegamento Armo-Santa Venere zona collinare di Reggio. Sul posto stamattina un sopralluogo del sindaco Giuseppe Falcomatà, insieme a lui il vicesindaco Paolo Brunetti, l’assessore ai lavori pubblici e grandi opere Francesco Costantino, il consigliere metropolitano Giuseppe Marino, il consigliere comunale Franco Barreca, il rup Eleonora Megale e i responsabili dell'impresa che sta eseguendo i lavori.

L'opera prevede il rifacimento completo dell'asse viario, attraverso un allargamento della carreggiata stradale, la messa in sicurezza dei costoni e nuove protezioni laterali, oltre che la riqualificazione complessiva del manto bituminoso.

Come ha chiarito il sindaco Falcomatà "da anni ormai la comunità di Santa Venere attende una strada che sia degna di questo nome. È un'opera complessa, ma i ritardi di questi anni sono ingiustificabili. Siamo stati a verificare di persona lo svolgersi dei lavori. L'intervento nel tratto centrale sono già a buon punto. Un intervento strutturale, con l'allargamento del tracciato, la messa in sicurezza dei costoni e nuove protezioni laterali. Sono stati sbloccati anche i lavori del tratto a monte e stiamo lavorando per mandare a gara la parte iniziale, all’altezza del cimitero di Armo".

"Ricordo quando nel 2014 decidemmo di presentare la prima Giunta proprio qui a Santa Venere. A quei cittadini, giustamente disillusi da decenni di annunci e successivi dietrofront, feci la promessa che avrebbero avuto la loro strada. Sono passati quasi dieci anni, siamo in ritardo, in ritardo colossale. Ma non posso venir meno all'impegno assunto con quelle persone ed ora, giorno dopo giorno, metro dopo metro, il giorno dell'apertura si avvicina".

"Al suo completamento l'infrastruttura – ha spiegato il primo cittadino - consentirà di collegare la frazione collinare al centro cittadino, con tutto ciò che ne consegue: non solo in termini di trasporto pubblico, ad esempio per consentire il passaggio degli autobus dell'Atam, ma anche per la pubblica sicurezza. Una strada sicura che restituisce dignità a un territorio che ha un enorme potenziale di sviluppo, un diritto per il quale i cittadini di Santa Venere hanno già aspettato troppo".

L’assessore ai lavori pubblici Franco Costantino ha precisato: "È un tratto intermedio, tra il primo che parte dal cimitero di Armo, fino a circa due chilometri e che si ricollega a un precedente appalto che era stato finanziato coi fondi del Decreto Reggio e che è in corso di definizione".

"Siamo qui oggi per dare a questo cantiere l’attenzione che merita - evidenziato il consigliere metropolitano Marino – una strada molto attesa dai cittadini di Santa Venere ma non solo, da quelli di tutta la zona collinare alta della città. Penso anche a Cardeto Sud e a tutti i pianori che rappresentano una risorsa per la nostra città.

Questo cantiere finalmente si è sbloccato, i lavori, come abbiamo potuto verificare stamattina, stanno procedendo velocemente e bene. E ci auguriamo anche di poter attivare dei servizi che consentano di accorciare le distanze fra la città e queste zone che, per troppo tempo, hanno subito un isolamento non accettabile".

"È un cantiere molto importante – ha aggiunto il consigliere Barreca – mettiamo in sicurezza questa zona alta della città. Era un intervento molto atteso dalla città e finalmente siamo arrivati a una conclusione che darà maggior sicurezza stradale alla popolazione".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Proseguono i lavori sulla Armo-Santa Venere, Falcomatà: "Ritardi inaccettabili"

ReggioToday è in caricamento